Campioni d’Italia attesi dal Gammadue

I rosso azzurri si preparano per una gara impegnativa

L’incontro che si terrà alle 18.30 di oggi al Pala Bursi di Rubiera metterà di fronte due ottime squadre, finora autrici di prestazioni rilevanti, seguite da risultati importanti

La ripresa del campionato si apre con un difficile esame per i Campioni d’Italia della Italgest handball Salento d’amare, attesi dal Gammadue Secchia Rubiera allenato da mister Ghedin. L’incontro che si terrà alle 18.30 di oggi al Pala Bursi di Rubiera metterà di fronte due ottime squadre, finora autrici di prestazioni rilevanti, seguite da risultati importanti. La Italgest Salento d’amare si recherà in Romagna priva di Di Leo e Ognjenovic, il cui ritorno in campo è previsto per febbraio 2009, appena in tempo per l’avvio della fase calda della stagione. I rosso–azzurri sono alla ricerca della seconda vittoria consecutiva dopo quella casalinga di due settimane fa conquistata contro la Teknoelettronica Teramo. Capitan Vito Fovio e compagni puntano molto su questo match, poiché il team rossoblu ha sempre dato filo da torcere ai casaranesi nonostante i quattro precedenti recitino altrettanti successi salentini. Mister Francesco Trapani, quindi, si appresta a vivere quell’“innalzamento di temperatura” tanto auspicato per testare ulteriormente le capacità, la voglia e la forza dei suoi ragazzi al cospetto di una squadra capace di bloccare sul pari l’attuale capolista del massimo campionato nazionale, il Conversano, e di violare in Challenge Cup il parquet dello Stinta Bacau, uno dei club più in forma del campionato rumeno.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!