Provinciali 2009. Ciarfera precisa

L'intervento del presidente provinciale Azione Giovani Salento

E' ancora polemica sulle candidature in seno al centrodestra per le elezioni provinciali del prossimo anno. Emanuele Ciarfera, presidente provinciale Azione Giovani Salento, sente l'esigenza di fare alcune puntualizzazioni

di Emanuele Ciarfera* Per quanto riguarda le dichiarazioni uscite in questi giorni sulla stampa vorrei dire a titolo personale che la candidatura alla provinciali di Alleanza nazionale la può decidere solo An e che Forza Italia non deve intromettersi nelle decisioni già prese; il candidato per il partito è Gianni Garrisi. Io credo che sia abbastanza singolare che sia proprio Baldassarre a sollevare la necessità che il candidato alla Presidenza della Provincia debba essere di “calibro provinciale”; la sua è stata anche una caduta di stile nei confronti di Gianni Garrisi, persona degnissima, professionista serio, politico e amministratore accorto: ottima scelta per il ruolo che dovrà ricoprire. Ed è altrettanto singolare che sia proprio Baldassarre a lanciare il suo ex vicepresidente in quella stessa competizione elettorale del 2004; ma ciò che è assurdo ed inaccettabile è che lo si voglia far passare per una candidatura in quota An. Decidendo il nome in casa di altri, forse ha rimosso la partecipazione di Congedo alla lista La Città fuori da Alleanza Nazionale ed in concorrenza con la stessa nelle ultime amministrative leccesi. Io non ho rimosso a: Congedo non può essere in quota Alleanza Nazionale perché non è di Alleanza Nazionale. * presidente provinciale Azione Giovani Salento

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!