In libreria è tempo di Teknè

I percorsi dell’arte pubblica nella provincia di Lecce a Liberrima nel Cortile

Mercoledì 26 novembre 2008, ore 17.00. La Fondazione Semeraro presenta la pubblicazione di “Teknè”, un progetto sull’arte pubblica urbana

La Fondazione Rico Semeraro presenterà a “Liberrima nel Cortile”, il libro “TeKnè. Percorsi di arte pubblica in provincia di Lecce” (Edizione I Liberrimi, Lecce 2008). All’evento, che si terrà mercoledì 26 novembre, alle ore 17, interverranno gli architetti Andrea Mantovano e Nicolangelo Barletti, con Roberto Caracuta, direttore della Fondazione Semeraro. Questa pubblicazione nasce per restituire la profondità di analisi e di lavoro progettuale, oltre che la fitta trama di relazioni umane e professionali, che ha alimentato il progetto “TeKnè, percorsi di formazione in contestualizzazione e fruizione dell’arte urbana”, un programma formativo e di ricerca, rivolto a dirigenti pubblici e privati nel settore dei beni e delle attività culturali, finanziato nell’ambito del POR Puglia 2000/2006. La pubblicazione tenta di rispondere ad un interrogativo: che senso ha oggi per una comunità locale interrogarsi sul ruolo sociale dell’arte contemporanea, sulla sua praticabilità e diffusione in luoghi e contesti pubblici? Dell’arte pubblica emergono soprattutto tre implicazioni, legate alla sua capacità di incidere nei processi sociali attraverso le dinamiche della creatività e della partecipazione: in primo luogo la sua attitudine relazionale, ossia la capacità di istituire nessi e legami tra la città ed i suoi abitanti, tra questi e gli artisti, tra gli artisti e i territori; quindi il suo farsi racconto, di luoghi, comunità, paesaggi; ed infine il suo potere di scompaginare i meccanismi di accesso alla cultura. Quattro ricerche compongono il volume, introdotto da Roberto Caracuta: “La riqualificazione dello spazio urbano dal Cinquecento al Novecento”, di Andrea Mantovano; “Trasformazione urbana e contestualizzazione degli interventi”, di Nicolangelo Barletti; “Arte pubblica e politiche culturali in Provincia di Lecce”, indagine realizzata dalla Fondazione Semeraro, e “Arte pubblica e politiche culturali in Provincia di Lecce. Un’analisi di contesto”, ricerca della Fondazione Fitzcarraldo. Partner del progetto sono stati l’Università del Salento, l’Osservatorio urbanistico TeKnè, l’Istituto di culture mediterranee della provincia di Lecce, l’Unione dei comuni della Grecìa salentina e il Comune di Calimera.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!