La ginnastica artistica si chiama Tomsport

Nuovi successi per gli atleti salentini

Sembra un film già visto: i salentini Jonni Bleve, Veronica Giannuzzi ed Alessio Grecuccio si sono confermati al primo posto nel Campionato interregionale che si è svolto a Napoli e Monopoli

Riflettori ancora puntati sui ginnasti della “Tomsport” di Casarano. Dopo i cinque titoli regionali conquistati da Jonni Bleve al cavallo con maniglie, da Veronica Giannuzzi alle parallele asimmetriche, al volteggio e al corpo libero e da Alessio Grecuccio su tutti e sei gli attrezzi, i salentini si sono ripetuti sabato scorso, confermandosi al primo posto nel Campionato interregionale che si è svolto a Napoli e Monopoli. In particolare Jonni Bleve, categoria Seniores, ha vinto la gara di specialità al cavallo con maniglie con il punteggio di 11,45. Alle sue spalle si è piazzato Radmilovic, della società Castellamare di Stabbia, con 11,25 punti. Medaglia d’argento, invece, per Alessio Grecuccio (categoria Allievi III livello), piazzatosi per pochissimo alle spalle del ginnasta Lenhart, di Casagiove. L’atleta casaranese ha però eseguito in maniera impeccabile gli esercizi sui sei attrezzi (parallele, suolo, volteggio, anelli, sbarra e cavallo con maniglie) dimostrando un notevole livello tecnico. A Napoli, in contemporanea, la ginnasta Veronica Giannuzzi (categoria Seniores) è riuscita a conquistare il titolo di campionessa interregionale al volteggio al termine di una gara entusiasmante: 11,85 il suo punteggio. La Giannuzzi ha sfiorato il podio nella specialità degli esercizi al suolo, dove si è classificata quarta, a soli 10 centesimi dalla medaglia di bronzo. Tutti e tre i ginnasti si sono qualificati per le finali dei Campionati italiani di specialità e di categoria che si terranno a dicembre rispettivamente a Mortara (Pavia) e Schio (Vicenza).

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!