Casarano va in scena

Ritorna l’attesa stagione teatrale

Undici gli spettacoli in cartellone con nomi importanti del palcoscenico nazionale per una rassegna ormai seconda in Puglia solo a quella del Piccinni di Bari per incassi e numero di abbonati. Il sipario si alza per la prima volta il 30 novembre

Ritorna il grande teatro a Casarano. Prenderà, infatti, il via il prossimo 30 novembre al “Filograna” la sesta edizione di “Pensiamo in prosa”, rassegna organizzata dall’assessorato alla Cultura del Comune insieme al Teatro Pubblico Pugliese. Prima stagionale con l’omaggio a Domenico Modugno di Peppe Servillo e gli “Avion Travel”. “Non è casuale che la rassegna si apra e si chiuda con due concerti a conferma del legame ormai instaurato tra gli spettacoli estivi di Oltremare Entroterra e l’arte nobile per eccellenza del teatro” afferma l’assessore Claudio Pedone. “Pensiamo in Prosa” 2008/09 è infatti teatro, musica e danza. Undici gli spettacoli in cartellone con nomi importanti del palcoscenico nazionale per una rassegna ormai seconda in Puglia solo a quella del Piccinni di Bari per incassi e numero di abbonati. Già in prelazione sono oltre 150 gli abbonamenti sottoscritti mentre da domani e non oltre il 30 novembre sarà possibile acquistare le nuove tessere. Il costo degli abbonamenti è di 150 euro (ridotto 120) per il primo settore e di 120 (ridotto 90) per il secondo con riduzioni per diversamente abili ed over 60. Tessere speciali anche per i giovani fino ai 25 anni che potranno accedere a tutti gli spettacoli al costo di 50 euro nel secondo settore (70 per il primo). “Un ringraziamento doveroso va alla Fondazione Filograna, insieme al cavalier Antonio Filograna ed a Katia Gorga, ed al Gruppo Italgest per aver creduto insieme a noi che anche a Casarano si poteva portare il grande teatro” conclude Pedone. Dopo la prima con gli Avion Travel (con biglietti in vendita dal 24) il 2007 si chiude con Leo Gullotta, il 10 dicembre, ne “Il piacere dell’onestà” di Pirandello. Nuovo anno al via con Carlo Giuffrè, il 5 gennaio 2009, con “Il sindaco del rione Sanità” di Edoardo De Filippo; Ippolito Chiarello, il 23 gennaio, con “Oggi sposi”; Davide Riondino e Dario Vergassola il 7 febbraio; Tosca e Venturiello il 12 febbraio con “La strada” tratto dal film di Fellini; il Balletto di Roma con “Bolero” il 20 febbraio; Gianluca Guidi e Lorenza Mario l’11 marzo con “Facciamo l’amore”; Massimo Dapporto il 20 marzo con “I due gemelli veneziani”; Tosca D’Aquino il 28 marzo con “Ogni anno punto e a capo”; infine, il 4 aprile, “Requiem per Chris” con Enrico Rava e Sergio Rubini su di un testo di Andrea Camilleri. Per informazioni e sottoscrizioni lo sportello presso Informagiovani è aperto dal lunedì al sabato dalle 10 alle 13 e sino al venerdì anche dalle 17 alle 20 mentre il botteghino del teatro filograna aprirà alle 18 nel giorno degli spettacoli.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!