Manutenzione impianti termici. Due novità

Autodichiarazione e procedure telematiche. Come cambia l'attività di controllo degli impianti termici

Dallo scorso agosto, la Provincia di Lecce ha avviato l’attività di controllo sullo stato di manutenzione, esercizio e rendimento di combustione degli impianti termici ubicati sul territorio di propria competenza per il 2008-2009. Due le novità importanti rispetto ai bienni precedenti: la prima è l’obbligatorietà dell’autodichiarazione per tutti gli impianti, anche quelli superiori a 35 kW, che fino al biennio scorso erano soggetti a controllo diretto. La seconda, e più innovativa, è che il soggetto obbligato alla trasmissione della documentazione alla Provincia è il manutentore che vi deve provvedere, mediante procedura telematica, collegandosi con il portale Riso. Questa scelta è nata per semplificare l’iter procedurale e alleggerire gli obblighi a carico del cittadino che, oggi, deve semplicemente provvedere al pagamento dell’onere di dichiarazione pari a 16 euro per gli impianti inferiori a 35 kw. Inoltre, la semplificazione aiuta anche tutti i manutentori nella compilazione degli allegati necessari per l’autodichiarazione, eliminando quasi tutta la documentazione cartacea a favore della documentazione elettronica.

Leave a Comment