LA FORZA DELLA DONNE

Gli organi di stampa incontrano Maria Mancarella, direttrice del progetto di ricerca “Donne, Lavoro e Conciliazione”. Martedì 28 ottobre il Convegno per la presentazione dei risultati.

Domani,mercoledì 22 ottobre, alle 17:30, presso il Rettorato dell’Università del Salento, un incontro tra la professoressa Maria Mancarella, direttrice del progetto di ricerca “Donne, Lavoro e Conciliazione” (POR Puglia 2000-2006, Misura 3.14, Azione e),e gli organi di stampa, al fine di comunicare la presentazione del convegno dal titolo “Donne Forti Servizi Deboli” che si svolgerà martedì 28 Ottobre 2008 presso la Sala Conferenze.

Donne, lavoro, conciliazione. Per parlare di donne, ma non solo. Anche dei problemi di ogni giorno, quei problemi che ostacolano il percorso di crescita sociale dell’universo femminile. Avverrà domani, mercoledì 22 ottobre, alle 17:30, presso il Rettorato dell’Università del Salento, un incontro tra la professoressa Maria Mancarella, direttrice del progetto di ricerca “Donne, Lavoro e Conciliazione” (POR Puglia 2000-2006, Misura 3.14, Azione e),e gli organi di stampa, al fine di comunicare la presentazione del convegno dal titolo “Donne Forti Servizi Deboli” che si svolgerà martedì 28 Ottobre 2008 presso la Sala Conferenze. Il progetto, realizzato dal Dipartimento di Scienze Sociali e della Comunicazione, in collaborazione con la Provincia di Lecce e la Cooperativa sociale L’Adelfia, vedrà la pubblicazione e la diffusione dei risultati della ricerca coordinata, insieme alla prof.ssa Mancarella, dalle professoresse Anna Maria Rizzo e Terri Mannarini. Tema del Progetto è la conciliazione vita-lavoro. La conciliazione del ruolo di lavoratrice e di madre rappresenta, per le donne di oggi, una delle sfide più difficili da affrontare, soprattutto in virtù della loro intensa partecipazione al mercato del lavoro che fa gravare su di esse pesanti responsabilità. Ecco quindi che, in mancanza di servizi adeguati, le donne lavoratrici sono obbligate a rivolgersi ad altre donne, a volte parenti, a volte immigrate straniere, per l’adempimento alle faccende domestiche. Obiettivo della ricerca che sarà presentata durante lo svolgimento del convegno, è rafforzare il processo partecipativo delle donne al mercato del lavoro e la conoscenza dei servizi e delle strategie di attuazione delle politiche sociali attraverso il coinvolgimento di operatori e utenti. Occorre pertanto un impegno concreto da parte delle Istituzioni, capace di proporre un maggiore equilibrio tra occupazione femminile e responsabilità familiari, favorendo un rafforzamento delle misure di sostegno alla maternità e alla paternità, in modo da consolidare le misure all’interno delle organizzazioni e delle imprese per renderle più “family friendly”. E’ assolutamente importante che tali iniziative siano poste all’ordine del giorno, facendo sì che opinione pubblica ed organi di stampa sensibilizzino maggiormente le problematiche femminili emerse negli ultimi anni. Si spera, dunque, che il convegno organizzato dall’Università del Salento, sia solo un esempio per far sì che la lente d’ingrandimento rimanga puntata su tali problematiche.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!