Pesca in apnea. Tappa a Morciano

Le gare previste per il 4 e 5 settembre

La competizione vera e propria si terrà venerdì e sabato prossimi. Le esplorazioni dovranno avvenire rigorosamente senza fucili, pena l’esclusione dal campionato

Con la selezione del tratto di mare, avvenuto domenica pomeriggio, è entrato nel vivo il Campionato Italiano individuale assoluto di pesca in apnea, che per l’edizione 2008 fa tappa a Morciano di Leuca. Sarà lo specchio d’acqua compreso tra Torre Mozza e Torre Pali ad accogliere i 30 partecipanti iscritti all’importante manifestazione agonistica. I primi dieci top ten della classifica individuale italiana 2007, insieme a 20 atleti provenienti dalle semifinali della passata edizione del campionato, da lunedì mattina fino alle ore 14.00 di giovedì potranno perlustrare il tratto di mare individuato da giudici ed organizzatori, e cominciare così a preparare la propria strategia di pesca in vista della competizione vera e propria, fissata per venerdì 4 e sabato 5 settembre. Le esplorazioni dovranno avvenire rigorosamente senza fucili, pena l’esclusione dal campionato. Finito il tempo utile per visionare le acque salentine, i partecipanti potranno accreditarsi. Per giovedì pomeriggio è fissata anche la presentazione ufficiale della manifestazione e la riunione tecnica dei giudici: direttore di gara sarà Massimo Donno; giudice di gara Fabio Fiori. I Campionati italiani di pesca in apnea sono patrocinati dal Coni, dalla Regione Puglia, dal Comune di Lecce, dalla Provincia di Lecce attraverso il marchio d’area “Salento d’Amare”, dal Comune di Salve, dall’Unione dei Comuni di Leuca e da Morciano di Leuca. Quest’ultimo, in particolare, ha messo a disposizione degli organizzatori (l’Asd “Centro Blu Mare” di Lecce) il proprio personale e lo staff medico.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!