Musica e parole per difendere la salute

Oggi a Lecce la presentazione del concerto-evento

Una grande manifestazione è in programma a Lecce il 6 settembre. Di fronte alle emergenze ambientali e sanitarie, la Lega contro i tumori di Lecce (Lilt) lancia una campagna di sensibilizzazione per la tutela dell’ambiente e della salute. Tanti musicisti accettano l'invito

Si terrà alle ore 11.30 di oggi, presso la sede della Lega Tumori in piazza d’Italia 10 a Lecce (nei pressi del Monumento ai Caduti, Porta S. Biagio) la conferenza stampa di presentazione del concerto-evento in programma per il 6 settembre nell’area ex Foro Boario (ingresso superstrada Lecce-Brindisi). All’incontro prenderanno parte Giuseppe Serravezza, presidente LILT Lecce, Paolo Perrone, sindaco di Lecce, Giovanni Pellegrino, presidente della Provincia di Lecce, Gianni Scognamillo, assessore alle Politiche ambientali della Provincia di Lecce, i Sud Sound System, noto gruppo musicale salentino, Antonio Marra, direttore dell’Ensemble Notte della Taranta, Alessandro Langiu, scrittore ed autore tarantino. Una grande manifestazione è in programma a Lecce il 6 settembre 2008, nell’area ex Foro Boario. Di fronte alle emergenze ambientali e sanitarie, che ormai da più anni stanno caratterizzando la Puglia e in particolare il Salento, la Lega contro i tumori di Lecce (Lilt) lancia una campagna di sensibilizzazione per la tutela dell’ambiente e della salute. Nella speranza che l’appello musicale faccia più breccia di tanti convegni scientifici e grazie alla piena adesione al progetto del gruppo dei Sud Sound System. “Puliamo la Puglia” è il grido con cui Nando Popu&Co. invitano i salentini a partecipare all’evento del 6 settembre per dire “no a tutti i veleni e ad ogni forma di inquinamento” (www.sudsoundsystem.eu per vedere il video-appello). All’appello della Lilt di Lecce ha risposto con entusiasmo anche l’ensemble Notte della Taranta formato da Antonio Marra (batteria), Ninfa Giannuzzi (voce), Enza Pagliara (voce), Emanuele Licci (voce-chitarra), Antonio Castrignanò (tamburello-voce), Marco Della Gatta (tastiere), Gianluca Milanese (fiati), Francesco Del Prete (violino), Roberto Gemma (fisarmonica), Mauro Durante (tamburello), Riccardo Laganà (tamburello), Silvio Cantoro (basso), Alessandro Monteduro (percussioni), Andrea Favatano (chitarra). Durante la serata saliranno sul palco altri artisti locali e ci sarà l’intervento dello scrittore tarantino Alessandro Langiu, autore del libro “Di fabbrica si muore”. Saranno presenti anche importanti esponenti del mondo della Sanità pugliese. L’iniziativa, già presentata a livello nazionale, vede il patrocinio del Comune di Lecce e della Provincia di Lecce. Tutti mobilitati per la difesa dell’ambiente e della salute sempre più minacciati nel nostro territorio. E per sostenere il progetto di realizzazione del Centro Tumori “Ilma” che sorgerà a Gallipoli. L’evento punta a far riflettere istituzioni e cittadini sulle drammatiche conseguenze che un errato modello di sviluppo socio-economico può portare al territorio e alle popolazioni che vi vivono. Per questo motivo, durante la conferenza stampa, Giuseppe Serravezza, presidente della Lilt di Lecce, presenterà una lettera aperta sull’“Emergenza ambientale e sanitaria nel Salento e la questione delle scelte energetiche”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!