“Un Cavaliere coraggioso”

Verso un nuovo partito di destra

Poli Bortone si schiera con Silvio Berlusconi, presidente del Consiglio, sul “tema” sull’allargamento del Pdl a tutte le forze ed ai soggetti del centrodestra italiano

“Sarebbe un’apertura di grande coraggio”. Così Adriana Poli Bortone, senatrice del Popolo della Libertà e coordinatrice di Alleanza Nazionale in Puglia, giudica la posizione che, secondo alcune fonti di stampa, Silvio Berlusconi, presidente del Consiglio, avrebbe espresso sui criteri di composizione del nuovo soggetto politico del centrodestra italiano. In particolare il favore verso l’ingresso nel Popolo della Libertà (oltre a Forza Italia, Alleanza Nazionale ed i piccoli partiti) di organizzazioni, circoli e movimenti e soprattutto di Udc e La Destra. “Berlusconi – spiega Poli Bortone – dimostra di voler portare avanti con coerenza e lungimiranza il suo progetto politico, che sebbene nato sulla estemporaneità, ha ricevuto immediatamente un grande favore da parte dell’elettorato. E che oggi giustamente ha bisogno di uno scatto determinato verso un Partito aperto a tutte quelle realtà (anche territoriali) che rappresentano gruppi legittimi di interesse, a cominciare dai Partiti di Casini e Storace. Non si tratta altro che della prosecuzione di quel disegno di Tatarella di andare 'oltre il Polo' e di costituire un nuovo soggetto 'oltre i Partiti'. E’ una sfida importante e coraggiosa – conclude – che presuppone una forte competitività interna in termini di idee e di progettualità”.

Leave a Comment