Mobili rubati nel furgone rubato. In arresto

Colto in flagranza di reato

Rubava nel mobilificio accanto a casa e trasportava la refurtiva in un furgone rubato. Una pattuglia della polizia ha scoperto un furto da 150mila euro

Il furgone che Fernando Sergio Maniglia, 46enne di San Cesario, guidava lo scorso mercoledì per le strade del paese, era stato rubato a Collepasso il 16 agosto. Non è stato difficile accertarlo per la polizia che lo ha bloccato quando l’uomo ha tentato di evadere i controlli. Non solo: era rubato anche tutto il contenuto del mezzo. Ovvero quattro divani, quattro poltrone, 15 sedie in metallo e tre sedie in legno pieghevoli, tutti provenienti dal mobilificio “Stilnuovo” di San Cesario, proprio accanto a casa di Maniglia. Dopo tanto ritrovamento i controlli si sono spostati fino al mobilificio in questione. Lì sono state rinvenute tracce di pneumatici ed impronte delle scarpe dell’uomo. A casa dello stesso gli agenti hanno rinvenuto altra mobilia. Il tutto per un valore complessivo di circa 150mila euro. Indizi e prove schiaccianti che sono valse al 46enne l’arresto in flagranza per furto aggravato e la denuncia per ricettazione del furgone.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!