Mobilità giovanile: a Lecce una delegazione russa

Protocollo d'intesa per il biennio 2011-2012 tra la Provincia di Lecce e il governatorato di San Pietroburgo su scambi e cooperazione culturale

Un protocollo per gli scambi giovanili italo/russi per il biennio 2011-2012 sarà sottoscritto lunedì 18 ottobre, dal presidente della Provincia di Lecce, Antonio Gabellone e dal rappresentante del governatorato di San Pietroburgo – “Comitè de la jeunesse et de cooperation avec NGOs”. In questi giorni e fino al 20 ottobre, infatti, a seguito della visita della delegazione italiana in Russia del giugno scorso, Lecce ospita una delegazione di esperti provenienti dal Governato di San Pietroburgo. Gli incontri rientrano nell’ambito delle attività di mobilità giovanile e di cooperazione culturale internazionale promosse della Provincia di Lecce e realizzate grazie ai protocolli di collaborazione siglati con il Cts Lupiae di Lecce, che da anni lavora per lo sviluppo e l’incremento dei flussi di mobilità giovanile in tutto il mondo. I delegati russi, cinque in tutto, provengono da un differenziato background lavorativo, ciascuno dei quali legato ad una stratificata esperienza nell’ambito dell’associazionismo giovanile, finalizzata alla risoluzione di situazioni di disagio sociale, culturale e geografico dei giovani. Si tratta di Yulia Pakoulina, capo-esperto di politica giovanile del Comitato di San Pietroburgo; Olga Kryuchkova e Nadejda Voronova, vice direttori del Centro di San Pietroburgo di Stato per la prevenzione della droga; Karina Uramaeva e Pavel Shtrek, rappresentanti dell’associazione giovanile. Il delegato regionale del Cts, nonché presidente dello stesso Centro Turistico Studentesco e Giovanile di Lecce, Rocco Lionetto, incontrerà da domani la delegazione russa insieme ai rappresentanti dell’Ente di Palazzo dei Celestini. In programma un intenso lavoro di preparazione e di accordo su tematiche, tempi e numero di giovani da coinvolgere nei futuri scambi socio culturali, temi che saranno oggetto del Protocollo che verrà sottoscritto lunedì prossimo. Inoltre, a far da cornice alle giornate di lavoro sono in programma diverse visite guidate per favorire agli ospiti la conoscenza territorio salentino e regionale. Il gruppo di esperti, infatti, avrà modo di visitare in particolare i centri storici di Gallipoli, Otranto e Bari.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!