“Vi prometto una squadra di tutto rispetto”

Intervista ad Ivan De Masi, presidente del Casarano Calcio

Tante conferme ma anche importanti nomi nuovi in arrivo. Ivan De Masi, presidente del Casarano calcio, illustra gli impegni futuri della squadra. Ed anche, a dita incrociate, le ambizioni per la prossima stagione

Dopo l’esperienza della pallamano Ivan De Masi è alla guida del Casarano Calcio. Come si sta preparando a questa nuova avventura? “E’ una scelta forte. Stiamo puntando tutto per raggiungere traguardi importanti. Lo avevamo detto due anni fa e nel giro di pochi anni cercheremo di essere tra i professionisti. Ringrazio mio fratello per la dimostrazione d’affetto” . A quale squadra si riferisce? “Innanzitutto a quella dei dirigenti e dei responsabili tecnico-amministrativi. Dei dirigenti, Biagio Maci a cui ho chiesto di fare il vicepresidente e del Consiglio direttivo composto da Saverio Sticchi Damiani, Giampiero Maci e Fabrizio Quarta. Alla direzione generale invece ci sarà Cosimo Casilli, tutti nel solco di una continuità perché loro hanno fatto bene e possono continuare a fare bene”. Squadra e responsabili tecnici? “La direzione sportiva è stata affidata a Franco Elia, già uomo di fiducia dello staff tecnico della Fiorentina che ha lasciato l’incarico per assumere la direzione sportiva del Casarano e per questo lo ringrazio. Il Mister sarà Salvo Bianchetti, tecnico di grande esperienza che ha condiviso il nostro progetto allenando per la prima volta in un campionato dilettantistico. Vedrete, con lui ci divertiremo. Sono stati confermati Rosciglione, De Icco e Seclì e D’Anna con tutti quei terribili ragazzi under dello scorso anno. I nuovi arrivi invece sono il portiere Leopizzi, a cui si aggiungono i nomi di Niccolini, Bonaffini, Maraschio, Sanguinetti e Presicce, mentre altre trattative sono in corso di definizione. Come si può notare nonostante il periodo di silenzio non siamo stati a guardare”. E’una squadra di serie D o di Eccellenza? “Paride sta giocando una partita che spero possa vincere per dare a Casarano la soddisfazione che lo scorso anno non siamo riusciti ad ottenere. Comunque dai nomi che vi ho detto è facile comprendere che i calciatori che hanno accettato di giocare nella Virtus possono anche farlo in tutte e due le categorie”. Lo stadio “Capozza”, l’azionariato popolare. Quante novità? “I lavori sono iniziati e si sta lavorando con doppi turni per riuscire a presentarsi all’inizio del campionato con uno stadio decoroso e all’altezza della situazione. Con l’azionariato popolare invece, si creerà la possibilità di sottoscrivere azioni della Virtus ad un prezzo simbolico (pochi euro per intenderci). Ci sembrava la soluzione migliore per far sentire ogni tifoso più vicino alla squadra e proprietario di una piccola parte della stessa, sul solco di quanto già fatto in altri Paesi per squadre più blasonate come Barcellona, Real Madrid ecc… Ripeto, ad un prezzo assolutamente simbolico. Comunque è previsto un incontro con la stampa all’inizio della prossima settimana quando tecnico e squadra raggiungeranno Casarano per le visite mediche. Il ritiro sarà a Rifreddo in provincia di Potenza. La partenza è prevista mercoledì 23”. Che cosa chiede ai tifosi? “Non si può chiudere senza salutare i nostri impareggiabili tifosi ai quali chiedo di starmi vicino in questa nuova avventura”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!