E circonvallazione sia

Le rassicurazioni della Provincia

Non sussiste alcun impedimento all’aggiudicazione dell’appalto per la realizzazione della circonvallazione di Casarano. Palazzo dei Celestini conferma che l'infrastruttura è ormai ai nastri di partenza

La Circonvallazione di Casarano si farà. Viene da Palazzo dei Celestini la conferma che l’importante opera pubblica è ormai al via e non sussiste alcun impedimento all’aggiudicazione dell’appalto. Nemmeno il contenzioso in atto tra la Provincia e alcune ditte escluse dall’assegnazione dello stesso. Lo stesso Remigio Venuti, sindaco di Casarano, nei giorni scorsi aveva sollecitato la Provincia, scrivendo al suo presidente, Giovanni Pellegrino, e rivolgendo “un forte appello per il rapido avvio dei lavori” senza attendere i tempi della giustizia amministrativa alla quale si sono rivolte alcune ditte escluse dall’appalto. Ora è la Provincia, con un pubblico avviso a firma del dirigente Sergio Martina rivolto al sindaco ed ai proprietari dei terreni, a confermare che “i lavori avranno presto inizio”. In particolare, i proprietari dei terreni già occupati dalla Provincia vengono invitati, “a propria cura e spese”, a portar via dai terreni in esproprio “i materiali e tutto ciò che può essere rimosso senza pregiudizio dell’opera da realizzare”. Segno evidente che il cantiere, dopo una lunga attesa e continui rinvia, questa volta sta per aprirsi per davvero. Circa gli ulivi secolari oggetto di polemica per il previsto sradicamento, si informa che l’ufficio Agricoltura della Provincia con un provvedimento dello scorso 21 maggio, ha autorizzato “lo svellimento degli alberi d’ulivo, ad esclusione di quelli monumentali, interessati dal tracciato della realizzanda circonvallazione”. L’amministrazione comunale di Casarano intende acquisire, al momento con risorse proprie pari a 200mila euro, i terreni per poter realizzare le prime opere del “Parco degli Ulivi”. Il tracciato della circonvallazione cingerà ad anello la città dalla provinciale per Taurisano a quella per Maglie-Collepasso, nei pressi della zona industriale. I primi due lotti appaltati sono quelli che collegheranno proprio la strada per Taurisano a quelle per Ugento-Melissano-Taviano, poco oltre i campi di spandimento della Vora nei pressi dei quali dovrebbe sorgere il previsto “Parco degli Ulivi”. Il tracciato non tocca, per precisa volontà di amministratori e progettisti, la collina della Campana, zona verde ritenuta meritevole di salvaguardia. L’importanza della tangenziale è confermata anche da Venuti che ha parlato di “strada fortemente voluta da Casarano e dalla Provincia di Lecce, fondamentale per lo sviluppo della mia città e dei tanti Comuni del Salento interessati alla crescita forte e determinata dell’Area Vasta di Casarano”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!