L'auto si capovolge. Muore sul colpo

Incidente stradale lungo a litoranea per Gallipoli

Rientravano dal mare a bordo di una Clio ma, all'altezza della rampa Taranto-Santa Maria al Bagno, l'auto ha sbandato e si è capovolta. Il passeggero è morto sul colpo; il conducente ha riportato ferite non gravi

Quella rampa per Taranto-Santa Maria al Bagno che si apre sulla Gallipoli-Nardò, all’altezza della discoteca “Quartiere Latino”, i due giovani l’avranno percorsa centinaia di volte nella vita. Eppure ieri pomeriggio essa li ha traditi. L’auto, una Renault Clio guidata da Marco Cordella, 30enne di Nardò, ha sbandato, poi si è capovolta. E mentre Marco ha riportato solo delle ferite non gravi, il suo compagno di viaggio, Giulio Martignano, 26enne anche lui di Nardò, ha perso la vita sul colpo. Dai rilievi effettuati dai carabinieri di Gallipoli, non sono state rinvenute tracce di frenate o altri indizi che possano lasciar supporre il coinvolgimento di un’altra auto. La Clio ha sbandato da sola. Per questa ragione, e per il fatto che il conducente fosse del posto e dunque conoscesse bene le insidie di quello svincolo, i carabinieri hanno sollecitato con particolare attenzione i test per verificare se i due giovani fossero sotto l’effetto di alcol o droga.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!