Vince Capone

Nominato segretario al ballotaggio

Al ballottaggio con Flavio Fasano, lo ha superato di 39 voti. Salvatore Capone, da ieri, è il nuovo segretario provinciale del Partito democratico, dopo le dimissioni, circa un mese fa, di Sergio Blasi

Il suo nome, spuntato quasi a sorpresa tra quelli dei candidati, pochi giorni prima della chiusura dei giochi, ha rimescolato le carte in tavola. E tra Fritz Massa, che ha ritirato la sua candidatura in apertura di assemblea (perché, ha detto, non si è riusciti a trovare quella convergenza unitaria nel partito), Flavio Fasano, capogruppo provinciale del partito favorito fino al momento del voto, e Carlo Salvemini l’outsider, ha prevalso proprio lui. Salvatore Capone, attualmente assessore provinciale allo Sport nella giunta Pellegrino e già vicepresidente dell’ente di Palazzo dei Celestini ai tempi di Lorenzo Ria. Capone ha vinto al ballottaggio. Dopo una riunione dei votanti che ha preso il via alle ore 15.30 e si è conclusa a mezzanotte. Al primo turno il neosegretario ha ottenuto un totale di 122 voti; Fasano si è fermato a quota 81 preferenze; dietro di lui, Salvemini, che ha conquistato 72 schede. Al ballottaggio Capone si è imposto sull’esponente Ds gallipolino staccandolo di 40 voti: il risultato di 148 a 109 ha chiuso la partita. Il successore di Sergio Blasi (che circa un mese fa aveva lasciato l’incarico ammettendo il suo “fallimento” in polemica con i big del partito che pure lo avevano appoggiato), ha dichiarato subito le proprie intenzioni: “Sarò il segretario di tutti, unificando tutte le correnti in unica voce, perché credo nella partecipazione e nel confronto. Formerò una squadra – ha continuato – che guarderà a Nord, Sud, Est ed Ovest. Non sarò un leader al comando”. Video intervista a Salvatore Capone

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!