[DVD] Io sono leggenda

Io sono leggenda è la storia che ha dato probabilmente il via al genere Zombie. Questa versione del regista di Costantine non esalta.

Un virus letale inventato dall'uomo, stermina la razza umana. Lo scienziato Robert Neville scopre di essere rimasto probabilmente l'unico superstite di tutto il pianeta Terra. Neville, immune al virus, cerca di sopravvivere e di trovare un vaccino partendo dal suo sangue. Io sono leggenda è un film poco riuscito, con alcune cose belle e molte altre proprio no. Bella è la sensazione anche visiva di “ultimo uomo sulla terra” che, nella prima mezzora, il film sa trasmettere. New York, metropoli per antonomasia, deserta e riconquistata dalla natura è impressionante e sicuramente efficace è Robert Neville che si aggira per le strade deserte. Bella, e molto, è l'interpretazione che Will Smith dà di Robert Neville. Probabilmente è la cosa migliore del film, Smith tratteggia un Neville determinato, duro e assieme tenero, ma anche stralunato e alienato, lievemente folle. Notevole, davvero notevole. Le cose belle però finiscono qui. Per il resto Io sono leggenda delude. Intanto perché non fa paura, né emoziona. Gli effetti speciali sono patetici, la regia quasi. L'unico brivido ci è regalato dalla morte di Sam. Il film si adagia sulla bellezza dell'idea, sulla forza intrinseca del testo di Matheson senza svilupparne le potenzialità. Il risultato è appunto uno zombie movie e a più, carino, non noioso, ma neppure memorabile.

[Io sono leggenda (I Am Legend, USA 2007) Regia di Francis Lawrence. Con Will Smith, Alice Braga, Dash Mihok, Charlie Tahan, Salli Richardson, Willow Smith. ]

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!