Auto contro auto. Muore una 76enne

La vittima della strada e la vedova delll'ex comandante dell’aeroporto di Galatina

La Punto a bordo della quale si trovava Mirella Caputo Manzi Montenegro avrebbe bruscamente frenato e la Mercedes le sarebbe finita addosso. 118 e vigili del fuoco ricostruiranno la dinamica dell'incidente

L’ennesima tragedia sulle strade salentine si è consumata ieri, attorno alle ore 21, sulla Lecce-Campi Salentina. Nel violento scontro tra due auto, una Fiat Punto ed una Mercedes Classe A, ha avuto la peggio Mirella Caputo Manzi Montenegro, leccese di 76 anni, vedova dell’ex comandante dell’aeroporto di Galatina, che ha perso la vita nello scontro. Per lei non sono serviti a a i soccorsi del personale del 118 e dei vigili del fuoco, ai quali ora spetta il compito di ricostruire la dinamica dei fatti. Pare che le due auto viaggiassero nella stessa direzione, verso Lecce, e che ad un tratto la Punto, guidata da Lucia Lisi, 71enne di Lecce, a bordo della quale viaggiava la Caputo Manzi Montenegro, abbia bruscamente rallentato per svoltare a destra, immettendosi nel viale di una villa. A quel punto la Mercedes che si trovava dietro non avrebbe fatto in tempo a frenare e sarebbe finita addosso alla prima autovettura, che poi sarebbe andata a terminare la sua corsa contro un muro. L’impatto col muro è stato fatale per la donna. I passeggeri della Classe A sono stati condotti presso l’ospedale di Coprtino dove saranno sottoposti alle analisi per verificare se si trovassero sotto effetto di droghe o alcol. Angelo Conte, 33 anni, di Guagnno, se la caverà con una prognosi di sette giorni; per Selenia Conte, 32 anni, anche lei di Guagnano, le condizioni sono più gravi. Saranno necessari circa 35 giorni perchè si riprenda da fratture e contusioni.

Leave a Comment