Città da ministro

Maglie, 320 cittadini in protesta

Via San Giuseppe, a dieci metri dal Municipio, dove c’è il monumento ad Aldo Moro, può diventare una zona franca, dove tutto può accadere. Poco tempo fa, un tentativo di stupro

Ancora una volta la città di Maglie dà i natali ad un politico di primo piano. Raffaele Fitto è ministro degli affari regionali. Ma come apparirà agli obiettivi delle testate nazionali che decideranno di immortalare la “città da ministro”? Abbiamo preso spunto dalla protesta di 320 cittadini magliesi che, nel mese di maggio, con una petizione spontanea, hanno chiesto l’intervento del Comune per fermare il degrado del Parco della Rimembranza, attrezzandolo con giochi, rendendolo sicuro per i bambini, arricchendolo di verde. Anche l’associazione magliese “Biblioteca di Sarajevo” ha chiesto interventi analoghi per altri quartieri di Maglie. Infine, la associazione “Il Cantiere” ha richiesto al sindaco di installare un sistema di telecamere, nei luoghi di Maglie più interessati ad atti vandalici e problemi di ordine pubblico, per la tutela del patrimonio e la sicurezza dei cittadini. Abbiamo documentato quali situazioni di degrado siano, per i magliesi, al limite dell'emergenza. (Continua in edicola sul Tacco d'Italia di giugno)

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!