Biomasse. Marti: “Io non c'entro”

La precisazione dell'assessore

Si tira fuori dal dibattito sulle realizzazione di una centrale a biomasse sul territorio leccese l'attuale assessore all'Urbanistica Roberto Marti. “La questione parte da lontano – spiega – quando ancora non ero assessore”

“Il desiderio di chiarezza sull’iter procedimentale dell’impianto e quindi di una realizzazione così importante per il territorio e per i suoi equilibri ambientali è più che legittimo e non mette in difficoltà nessuno”. Questa la puntualizzazione di Roberto Marti, assessore all’Urbanistica del Comune di Lecce, in merito al dibattito sulla eventuale realizzazione di una centrale alimentata a biomasse sul territorio comunale e che sarà all’esame del prossimo consiglio comunale. “Quindi – continua Marti – non credo che i responsabili di Italgest debbano scandalizzarsi se si evidenzia la necessità che tutto il procedimento autorizzativo sia trasparente e legittimo. E non credo che qualcuno abbia bisogno delle mie spiegazioni. Risulta fuori luogo, quindi, la sollecitazione nei miei confronti di Paride De Masi, dal momento che non sono tenuto a spiegare a nessuno alcunché visto che il procedimento parte da lontano, quando io non ero assessore all’Urbanistica. Una questione, dunque, fuori dalle mie competenze, tanto che domani in Consiglio non sarò io il relatore del punto all’ordine del giorno e non sono stato io a portare la delibera all’attenzione dell’assise. Un’ultima precisazione: in tema di autorizzazione unica per la realizzazione degli impianti di energia alternativa – conclude -; il responsabile unico della procedura è il dirigente del settore Industria Energetica della Regione, unico deputato pertanto a dare qualsiasi chiarimento in merito”.

Leave a Comment