Ancora tre punti…e ancora non bastano

Al via del Mare il Lecce batte per 3 a 0 il Cesena che lotta per la salvezza

Tre punti importantissimi ma ancora non bastano perché lassù in classifica si continua ancora a vincere senza sosta. Adesso però il Lecce può contare su un netto miglioramento dei suoi, a partire da capitan Zanchetta. Buona la prestazione di Corvia che con la sua doppietta dà fiducia e speranza in attesa che anche Tiribocchi ritrovi la via del gol

Una gara dal ritmo un po’ lento quella di oggi che ha visto affrontarsi al via del Mare il Lecce ed il Cesena, l’una in lotta per un posto nella massima serie e l’altra per non retrocedere. Il Lecce parte subito in avanti ed infatti già all’8’ trova la via del gol: Corvia in avanti tira ma Artur respinge, Ariatti mantiene la sfera in area e crossa per Corvia che questa volta segna con il portiere fuori dai pali. Sullo svantaggio no si fa registrare reazione alcuna da parte degli avversari ed i giallorossi possono gestire tranquillamente la gara in cerca del raddoppio. Al 16’ Zanchetta tenta il tiro a sorprendere dalla distanza, ma la sfera si staglia contro la traversa. Ancora un tentativo dei giallorossi al 25’ con Tiribocchi che recupera il pallone avanza, entra in area e crossa per Ariatti che tira ma Artur devia in corner. Ancora un doppio colpo del Lecce al 33’: il tiro di Tiribocchi viene respinto con il corpo da Artur, ma Ariatti è lì e tenta il tiro che però viene deviato da Lauro e finisce ancora una volta sulla traversa. Infine il gol del raddoppio arriva al 42’: cross di Zanchetta quasi da metà campo per Corvia che avanza, beffa il portiere e con freddezza e lucidità mette in rete segnando il 2 a 0. All’inizio della ripresa sembra quasi che il lesena possa credere in un recupero, fa un po’ più di possesso palla ed al 5’ cerca la via del gol con Solvetti, ma non la trova. Appena un minuto dopo capitan Zanchetta, dopo averci già provato contro il Rimini, cerca ancora una volta l’eurogol con un tiro quasi dalla tre quarti diretto in porta con Artur fuori dai pali, ed ancora una volta il pallone finisce di poco alto sulla traversa. Il rendimento del Lesena riprende a calare, Castori si gioca la carta delle sostituzioni e chiama fuori Regini per Paolucci e poi fuori Turati per Esposito, intanto Tiribocchi prova lòa terza rete con un tiro ravvicinato che però Artuir respinge, mentre Papadopulo chiama fuori Corvia al 27’ inserendo Valdes che già si da fare tentando il tiro da posizione laterale che però il portiere respinge, ma il suo momento arriva al 33’ quando Biasi atterra in area Tiribocchi e Stefanini assegna il rigore ai giallorossi e sul dischetto ovviamente si presenta Valdes, che non sbaglia e con precisione supera il portiere e segna il gol del 3 a 0. A questo punto la gara è ormai conclusa non resta che un cambio, Vives per Zanchetta, e il tentativo di Esposito con un vano tentativo da fuori area.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!