Laboratori e corsi alle Manifatture Knos

Lavorare nel teatro

Alle Manifatture Knos di Lecce prosegue il programma di corsi e laboratori. Ogni sabato sino al 28 giugno dalle 10.00 alle 14.00 a cura di Werner Waas e della compagnia Induma Teatro si terrà il laboratorario permanente “Il lavoro del teatro: dalla scelta del testo allo smontaggio conclusivo”

“Un viaggio formativo attraverso le pratiche teatrali”. Si lavorerà con un massimo di 20 partecipanti, dai 17 anni in su, professionisti e non, alla costruzione di uno spettacolo da rappresentare a conclusione del laboratorio. Si parte dal lavoro che porta alla scelta di un testo, o anche di un tema, passando per tutte le varie fase di elaborazione di uno spettacolo in tutti i suoi aspetti, dal lavoro artistico di autori, attori, regista, musicisti, scenografo, costumista ecc. al lavoro tecnico di costruzione di scene e spazi, di illuminazione, di incisione dei suoni fino al lavoro di organizzazione, comunicazione e anche di critica del lavoro artistico svolto. Lo spettacolo conclusivo è previsto per domenica 29 Giugno. Lunedì 31 marzo prenderà il via anche il Laboratorio per la lavorazione dell'argilla a cura di Andrea Buttazzo. Gli incontri sono aperti a tutti coloro che intendono avvicinarsi all’utilizzo dell’argilla per finalità artistiche. Il corso articolato in otto lezioni, prevede un approccio alle discipline plastiche, cenni storici sulla materia, introduzione agli strumenti e alle tecniche di lavorazione. Verranno inoltre trattate le principali tecniche di esecuzione: rilievo inciso, stiacciato, bassorilievo, altorilievo, tuttotondo. Le lezioni si svolgeranno nel laboratorio delle Manifatture KNOS il lunedì e il giovedì dalle 19 alle 21. Nelle prossime settimane le Manifatture ospiteranno anche due corsi di chitarra tenuti da Mario Spiros Rugge*. Il primo tradizionale (diviso in tre fasce) e il secondo di Tecniche, Improvvisazione e produzione di base. Il corso tradizionale è dedicato principalmente a tutti coloro che desiderano essere avviati allo studio della musica e in particolare della chitarra allo scopo di imparare il linguaggio sonoro e le potenzialità espressive dello strumento, fare propri questi concetti e infine metterli in pratica per potenziare la propria creatività. Il corso è articolato in tre fasce: principiante, intermedio, avanzato. L’allievo sarà indirizzato al livello che soddisfa le sue esigenze mediante un colloquio informativo con l’insegnante. Quest’ultimo avrà come unica finalità l’organizzazione delle classi agevolando un unico percorso di studio. Attraverso i tre capitoli del corso di T.I.P. (Tecniche, Improvvisazione, Produzione di base) si imparerà ad utilizzare al meglio il suono delle più importanti scale attraverso diverse tecniche chitarristiche. Naturalmente si tratteranno le basi teoriche, gli accordi e i voicing che derivano da queste scale, il concetto modale e tonale dell’improvvisazione, ma soprattutto il più importante aspetto del musicista del ventunesimo secolo: la auto-produzione delle proprie idee attraverso la registrazione digitale. Gli allievi saranno ospitati in una sede attrezzata e verranno corredati da dispense e cd didattici. Per informazioni e iscrizioni 0832394873. Le Manifatture Knos nascono all'interno della struttura che per oltre trent'anni ha ospitato la scuola di formazione professionale per operai metalmeccanici ed elettrotecnici creata dai Salesiani a metà degli anni 60. Lo spazio, di circa quattro mila metri quadri coperti, abbandonato da una decina di anni, viene oggi restituito alla città come centro multidisciplinare dedicato alla cultura e all'arte contemporanea. Il progetto di recupero dell'ex Cnos, promosso e portato avanti dall'Associazione Culturale Sud Est e dalla Provincia di Lecce, attuale proprietaria dell'immobile, è sostenuto da varie associazioni che operano in ambito creativo a livello locale, nazionale e internazionale. All'interno delle Manifatture Knos le attività si articoleranno su tre piani: la formazione, con laboratori di teatro, cinema e audiovisivi, musica, riciclo dei materiali e arti applicate; la ricerca, con l'organizzazione di seminari, convegni, festival, residenze artistiche, progettazione partecipata; la promozione e la produzione di spettacoli, concerti, mostre, eventi culturali.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!