Freni in tilt. Il camion finisce in casa

Tragedia scongiurata a Scorrano

Avrebbe potuto trasformarsi in una vera tragedia l'incidente di ieri pomeriggio a Scorrano. Per un guasto ai freni un camion dell'Enel è finito contro una casa. Per fortuna disabitata

Un tremendo boato. Poi il crollo. Tutti hanno pensato al peggio. Ma per fortuna si è risolto senza danni alle persone l’incidente che si è verificato ieri pomeriggio in via Enrico Toti a Scorrano. Un camion dell’Enel non è riuscito a percorrere la strada in ripida pendenza, anche a causa del malfunzionamento dell’impianto frenante. Il conducente non ha potuto opporsi alla pazza corsa, a tutta velocità, ma in retromarcia, del camion. Che ha finito per schiantarsi contro un’abitazione. Questa fortunatamente era disabitata da tempo, dal momento che i proprietari si erano trasferiti da mesi in una casa in campagna. Il muro è totalmente crollato lasciando scoperta la stanza che si affaccia sulla strada. Ma, stavolta, la fortuna ha girato dal lato giusto ed ha fatto sì che essa fosse totalmente disabitata.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!