Edilizia e responsabilità penale. Seminario alle Cantelmo

Lecce. Tematiche più che attuali nell’incontro organizzato dall’Università e dall’Ordine degli avvocati

LECCE – E’ dedicato ad “Attività edilizia e responsabilità penale” l’incontro di studio in programma oggi alle ore 15.30 presso le Officine Cantelmo a Lecce. Il seminario è organizzato dal Dipartimento di Scienze giuridiche dell’Università del Salento, dall’Ufficio dei Referenti per la formazione decentrata della Corte di appello di Lecce e dal Consiglio dell’Ordine degli avvocati di Lecce. L’incontro si aprirà con i saluti di Raffaele De Giorgi, direttore del Dipartimento di Scienze Giuridiche, di Antonio Del Coco, referente per la Formazione decentrata di Lecce – Settore penale, e di Luigi Rella, presidente del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Lecce. Le relazioni previste sono quelle di Pierluigi Portaluri, ordinario di Diritto amministrativo Università del Salento che parlerà di “Attività edilizia e titoli abilitativi”; Giorgio Pighi, associato di Diritto penale Università di Modena e Reggio Emilia, che focalizzerà l’attenzione su “Permesso di costruire illegittimo: profili penali”; Massimo Anglana, notaio in Lecce che relazionerà su “La responsabilità penale del notaio nel reato di lottizzazione abusiva”; Pia Verderosa, giudice del Tribunale di Lecce, a cui spetterà illustrare “Sequestro e confisca nella lottizzazione abusiva”. Introduce e modera i lavori Ennio Cillo, procuratore aggiunto della Repubblica presso il Tribunale di Lecce.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!