Falso morto per incassare il denaro

Truffa i soldi della pensione

L'Inpdap richiede migliaia di euro alla Banca Popolare Pugliese per aver accreditato soldi sul conto corrente di un uomo morto solo per finta

Era stato dichiarato defunto ma solo per poter intascare il denaro della pensione. E' accaduto nei giorni scorsi a Nardò dove l'uomo di 66anni ha scoperto di essere morto per i due enti (BPP e Inpdap) tramite una lettera inviata dall'Inpdap alla Banca Popolare Pugliese nella quale veniva richiesto un rimborso di cinque anni di pensione in soldi versati. Il pensionato ha dapprima pensato ad uno scherzo di pessimo gusto ma poi ha cercato subito di fare chiarezza chiedendo spiegazioni in banca e all'Inpdap con la quale tra l'altro ha ancora aperte delle richieste di liquidazione di denaro. Incredulo non è riuscito a capire come tutto questo possa essere accaduto.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!