Le distanze stradali fra Castro e Maglie e viceversa

Gli strafalcioni delle segnaletiche

Gli strafalcioni dei cartelli stradali sono frequenti nel Salento, ma quello che indica la distanza tra Castro e Maglie è sconvolgente

Non sempre la lunghezza di un determinato percorso viario che collega due località è unica e ben definita: può succedere, stando ai segnalatori di distanza, che i chilometri intercorrenti in un senso di marcia, siano differenti, e come, da quelli nell’altro senso di marcia. Difatti, venendo all’esempio concreto che qui si evidenzia, concernente due centri salentini conosciuti e anche visitati da numerosi turisti, al bivio di Castro c’è, da oltre un biennio, un cartello indicante “MAGLIE 11”, mentre all’uscita da Maglie campeggia il cartello “CASTRO 18” (quest’ultima è la distanza esatta). Vogliono i competenti servizi dell’Amministrazione Provinciale di Lecce (si tratta di rete affidata alla sua gestione) adoperarsi per la rapida eliminazione di questo comico svarione? Considerato che a febbraio 2006 e nell’estate 2007 è già stato segnalato lo strafalcione sul cartello installato a Castro, ci vuole così tanto,insomma, affinché un 11 sia corretto con il 18? Rocco Boccadamo

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!