Il colpo va. Ma le telecamere li aspettano a casa

Rapinatori in trappola grazie al video

Sono stati arrestati dai carabinieri di Lecce i due autori della rapina dello scorso novembre ai danni del supermercato Conad di piazzetta Rudiae. Incastrati dalle telecamere nascoste in casa

Il colpo al supermercato Conad di piazzale Rudiae era andato liscio come l’olio. I due rapinatori avevano portato via un bottino di 4.500 euro senza che a andasse storto. Peccato che ad aspettarli nella casa di Torre Chianca, dove si erano rifugiati dopo esser scappati dalla casa di accoglienza del Basso Salento, ci fossero, quella sera, il 22 novembre dell’anno scorso, i carabinieri del Nucleo operativo radiomobile della Compagnia di Lecce. Questi si limitarono a filmare i movimenti dei due, arrivati in moto, e con caschi e sciarpe che ne coprivano i volti. Poi compararono le immagini con quelle delle telecamere del supermercato. Stesso abbigliamento, stessa struttura fisica. E gli orari coincidevano. Sono così finiti in carcere Angelo Campanile, 34 anni, di Lecce, e Gelsomino Peccatiello, 38 anni, di Battiglia. Entrambi già noti alle forze dell’ordine per svariati reati. Oggi saranno interrogati, in carcere. Sono difesi dagli avvocati Paola Scarcia e Antonio Maggiore. Giudice per le indagini preliminari è Ercole Aprile; pubblico ministero Francesca Miglietta.

Leave a Comment