Baby gang di bulli. Ne fanno le spese tre delle Elementari

Proposto l'allontanamento dei bulli dalle famiglie

Li hanno minacciati, picchiati ed umiliati perchè uno di loro non voleva consegnare il suo telefono cellulare. Allarme bullismo a Galatone

Come nei film di botte, in cui il gruppo sovrasta il malcapitato. In cui c’è uno, grande e grosso, con la fama del picchiatore. E’ accaduto a Galatone. Protagonisti del triste episodio dei ragazzi, tutti minorenni. Tre della scuola media ed uno delle Superiori contro tre delle Elementari. Li avrebbero umiliati, aggrediti e picchiati per strada allo scopo di farsi consegnare il telefono cellulare che uno dei tre piccoli si portava dietro, come un tesoro. E, dal momento che lui lo teneva ben nascosto nella tasca, gli hanno portato via la bicicletta e l’hanno picchiato. Hanno costretto i tre malcapitati a vedersela con il più grosso di loro, un 13enne pare piuttosto conosciuto in giro. Solo allora il piccolo ha tirato fuori dalla tasca il telefonino ed ha chiamato casa. Da lì è partita la chiamata al 112. I carabinieri hanno rintracciato senza grossi problemi i prevaricatori. Per il 15enne è scattato l’arresto. Per gli altri, tutti al di sotto dei 14 anni, è stato proposto l’allontanamento dal nucleo familiare. Le vittime dell’aggressione non se la sono cavata con poco: due sono finiti in ospedale per le ferite riportate nel faccia a faccia col picchiatore; ne avranno per circa dieci giorni; solo uno dei tre è riuscito a scappare.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!