Carnevale casaranese. Solo una festa

Delusione per i maestri cartapestai

Sarà solo una festa in piazza, ma la città non rinuncerà al Carnevale. Il comune di Casarano ha avviato i contatti con associazioni, parrocchie, scuole e appassionati per organizzare una manifestazione da tenersi probabilmente martedì 5 febbraio

L’esecutivo, tra l’altro, sta cercando di ricomporre anche il rapporto con i soci della Pro Loco, o parte di essi, il cui aiuto è sempre prezioso in queste occasioni. Intanto, però, protestano i maestri cartapestai della città che, dopo aver lavorato un anno sui carri allegorici, saranno costretti ad “emigrare” in altri comuni. Sarà una festa in maschera all’aperto, ma non sarà la solita sfilata di carri allegorici e gruppi mascherati. Questi sono gli unici elementi certi circa il Carnevale 2008 casaranese. Non è stato ancora definito il luogo dell’evento: potrebbe essere piazza San Domenico, più indicata anche dal punto di vista della viabilità cittadina, ma non sono escluse altre soluzioni. I particolari del programma della manifestazione si definiranno nei prossimi giorni. Palazzo dei Domenicani, nonostante le polemiche degli ultimi giorni (che hanno causato l’anamento della tradizionale manifestazione), spera anche nella collaborazione della Pro Loco, anche se l’associazione non comparirà ufficialmente tra gli organizzatori. A margine della vicenda, da segnalare la delusione degli artigiani casaranesi, un gruppo di appassionati della cartapesta che, anche quest’anno, avevano costruito due carri allegorici giusto per il Carnevale della loro città. “Ringraziamo la Pro Loco e l’amministrazione comunale per il benservito”, hanno commentato in modo ironico. Invece, i due carri andranno ad ingrossare il programma delle manifestazioni di Supersano e di Aradeo.

Leave a Comment