Salve. 58 anni e molestava ragazzine

Preso dai carabinieri in preda all'alcol

E' stato ricoverato di forza presso una casa di cura l'uomo di 58 anni che molestava giovani donne per strada. La misura restrittiva è scattata quando questi si è introdotto in un'abitazione dove si trovavano due ragazze. L'intervento di un vicino di casa ha evitato il peggio

I carabinieri della Compagnia di Tricase ed i militari della stazione di Salve lo tenevano sotto controllo da diverso tempo. Dunque non è stato difficile ricostruire le modalità dei suoi approcci molesti nei confronti delle ragazze del paese. Giacomo Ciarrettino, 58 anni, di Salve, aveva ripetuto lo stesso copione già diverse volte: qualche battuta nei confronti di giovani donne a passeggio nei giardini pubblici o per strada e poi l’invito e seguirlo nella sua abitazione. Ma negli scorsi giorni qualcosa è cambiato: lui stesso si è introdotto in un appartamento dove si trovavano due ragazze, venendo prontamente messo in fuga da un vicino di casa. I militari, accertata la pericolosità sociale dell’uomo, determinata anche dall'uso abituale di sostanze alcoliche, hanno fatto scattare la misura restrittiva disponendone il ricovero coatto presso una casa di cura della zona. Il provvedimento è stato richiesto dal pm Maria Cristina Rizzo e firmato dal gip Vincenzo Scardia.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!