Circonvallazione di Casarano. E' (quasi) fatta

Appaltati i lavori per il primo ed il secondo lotto

La nuova tangenziale avrà forma di semicerchio e cingerà la città da nord a sud attraverso il versante occidentale, lasciando intatta la collina della Madonna della Campana ad est. Si occuperà dei lavori la società “Pal Strade” di Roma per un totale di 9.307.016,11 euro

Appaltati i lavori per il primo e secondo lotto della nuova Circonvallazione di Casarano. La Provincia, proprietaria dell’opera, ha affidato la realizzazione di una delle opere pubbliche più importanti dell’anno alla società “Pal Strade” di Roma, che è riuscita ad aggiudicarsi l’appalto e vincere la concorrenza di diverse imprese e associazioni di imprese. Le operazioni di assegnazione dell’appalto si sono svolte il 21 dicembre, ma l’annuncio ufficiale è stato dato solo venerdì 28 dicembre dal presidente della Provincia, Giovanni Pellegrino, durante la tradizionale conferenza stampa di fine anno. La notizia è giunta a Palazzo dei Domenicani durante lo svolgimento del Consiglio Comunale di venerdì. E’ stato il sindaco, Remigio Venuti, a chiedere al presidente Paolo Zompì di interrompere per alcuni secondi i lavori consiliari per annunciare, con evidente soddisfazione, ai rappresentanti dei cittadini la lieta notizia. Il progetto relativo al primo e secondo lotto della nuova tangenziale è una delle opere pubbliche più attese degli ultimi vent’anni, nonché una delle più costose (solo questo stralcio impegnerà 9.307.016,11 di euro). Il sindaco ha anche sottolineato che i tecnici della Provincia hanno tenuto conto delle osservazioni, dal punto di vista ambientale, fatte nei mesi scorsi dal Consiglio Comunale. “Mi riferiscono – ha aggiunto Venuti – che è stato risolto il problema ambientale nella zona a sud-ovest della città e che il progetto ha adottato la soluzione dei viadotti”. Durante l’iter amministrativo del progetto, infatti, i Verdi e alcuni consiglieri comunali avevano espresso contrarietà all’uso del terrapieno per costruire l’opera, a causa dell’impatto ambientale troppo forte, auspicando una soluzione con viadotti. “Prendiamo atto con soddisfazione – hanno commentato all’unisono Leda Schirinzi (Casarano Amica) e Attilio De Marco (Venti di Libertà) – che i tecnici abbiano preso in considerazione le riflessioni che abbiamo fatto nei mesi scorsi”. La nuova tangenziale avrà la forma di un semicerchio che cingerà la città da nord a sud attraverso il versante occidentale, lasciando intatta, per scelta politica, la parte ad est, ossia la collina della Madonna della Campana. I lavori del tracciato partiranno da sud, dall’intersezione con la statale per Taurisano, e proseguiranno verso nord per raccordarsi con le strade provinciali che portano a Ugento, Melissano, Taviano e Matino fino alla strada provinciale per Gallipoli nelle vicinanze della zona industriale.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!