La fiera dei saldi a Miggiano

L’impegno della città per diventare il “polo fieristico” del Sud Salento

Cinque giorni di saldi attendono Miggiano tra il 10 e il 14 gennaio. E già è in programma la quinta edizione di “Expo 2000”, che si terrà, come sempre, in ottobre. Anche quest’anno con la qualifica di “regionale”

Tornano, a Miggiano, fiera e saldi. La giunta regionale ha infatti approvato il calendario delle manifestazioni fieristiche regionali in programma per il 2007 in Puglia. E per il quinto anno consecutivo “Expo 2000: industria artigianato agricoltura del Salento”, organizzata dall’amministrazione comunale, sarà tra le manifestazioni fieristiche con la qualifica di “regionale” e si svolgerà dal 18 al 21 ottobre prossimi. Ma non finisce qui. Perché “Expo 2000” intende diventare il polo fieristico del Sud Salento; così, dopo il successo di pubblico ottenuto lo scorso anno, l’amministrazione di Miggiano ha organizzato, negli stessi padiglioni fieristici, l’evento “Expo saldi… non solo moda” che si terrà dal 10 al 14 gennaio prossimi. La struttura espositiva dove la fiera dei saldi avrà luogo ha un’estensione complessiva di circa 7.800 metri quadrati, dei quali 2.350 coperti; all’interno della vasta area espositiva sono ubicati due padiglioni ottagonali, per un totale di 70 box espositivi, dove avranno ospitalità le aziende salentine e regionali dei settori dell’abbigliamento, del corredo per la casa, dell’oggettistica e della profumeria. “Confortati dal positivo riscontro ottenuto dall’evento dello scorso anno – ha dichiarato Antonio Del Vino, sindaco di Miggiano – riproponiamo l’’appuntamento anche nel 2007. Questo sarà il primo di altri eventi fieristici più specializzati che l’amministrazione comunale vuole organizzare nel corso del prossimo anno”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!