Risultato pieno

Il Lecce ottiene il massimo risultato contro il Ravenna al via del Mare

Un pessimo primo tempo riscattato nella ripresa e soprattutto dai tre gol da tre punti: il Lecce inverte la tendenza e migliora nei secondi 45 minuti di gioco. Ma restano ancora molti dubbi perché questo Lecce non riesce a mostrare i suoi punti di forza, appare ancora una squadra frammentata: emergono le individualità ma non il collettivo.

Il primo tempo di Lecce-Ravenna ha ben poco di cronaca calcistica. Caratterizzato soprattutto per il ritmo inesorabilmente lento del gioco espresso in campo. Il Ravenna dalla quart’ultima posizione arriva a Lecce con le migliori intenzioni ed infatti sono i ragazzi di mister Pagliari a macinare quel poco di gioco che basta a tenere in vita una partita. Dal canto suo il Lecce al 17 si avvicina pure all’autogol: con Rosati fuori dai pali, Diamoutene opta per il rinvio, ma il pallone rimpalla sulle gambe di Sciaccaluga e poi verso la porta vuota, ma la sfiora soltanto. Ma al 26’ un liscio di Diamoutene (proprio negativo per lui il primo tempo) lancia in area Chianese, Rosati esce, interviene e lo mette a terra, il signor Pinzani indica il dischetto ed è lo stesso Chianese a trasformare per lo 0 a 1. A questo punto il Lecce perde completamente la bussola, e commette errori su errori, per sua fortuna gli avversari non sanno approfittarne. Intanto Papadopulo al 32’ mette dentro Valdes per Giuliatto. Una sostituzione tanto attesa dai tifosi ma per vedere l’effetto che fa bisogna attendere il secondo tempo. Infatti nel corso della ripresa il Lecce cambia volto ed è una inversione di tendenza se si pensa che da inizio campionato i giallorossi hanno subito un calo sempre nel secondo tempo. Il Lecce riparte con brio e Valdes crea un paio di occasioni prima di servire la palla del gol a Tiribocchi: al 5’ l’attaccante aggancia il cross di Valdes ed avanza, supera gli avversari ed il suo tiro potente supera anche Pardini ed è il gol dell1 a 1. Mister Pagliari comprende che la situazione si sta complicando, che il Lecce sta rinvenendo ed opta per due sostituzioni, fuori Olive e Sciaccaluga rispettivamente per La Rosa e Pizzolla. Tiribocchi continua a macinare metri di campo ed a seminare avversari, nel frattempo Diamoputene si esibisce in un paio di colpi di testa in area, su sviluppi di corner, nel tentativo di farsi perdonare gli errori del primo tempo, tentativo che riesce al 18’, quando Ariatti dalla distanza prova il tiro di potenza, Pardini non blocca e respinge ma lì c’è Diamoutene che la mette dentro per il gol del 2 a 1. Ma da qui in poi il Lecce cala un po’ e cede qualche occasione al Ravenna, ma al 46’ arriva anche il gol del 3 a 1: Tiribocchi da metà campo crossa per Vives, che aggancia il pallone ed avanza, tira, Pardini respinge ma rimpalla sul compagno di squadra Fasano che, incolpevole, la mette dentro per il gol del 3 a 1. Il Lecce ha ottenuto quel che voleva e cioè i tre punti prima della triplice trasferta consecutiva, l’auspicio è che i giallorossi tornino al Via del Mare con un bel bottino e soprattutto con un’idea di gioco ben più definita.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!