Lecce. Quarta edizione di Aurea

Parte la borsa del turismo religioso e delle aree protette

Anche quest’anno la Provincia di Lecce ha curato la presenza del Salento alla 4a edizione di ”Aurea – Borsa del Turismo Religioso”, in programma a San Giovanni Rotondo il 25 e 26 ottobre prossimi. L’iniziativa rientra fra le azioni congiunte previste nel “Protocollo d’Intesa 2007”, sottoscritto da Provincia, Camera di Commercio e Azienda di Promozione Turistica

La Borsa, che si svolge presso il Centro Congressi della nuova Basilica di San Pio, registra ogni anno la partecipazione di numerose realtà territoriali, divenendo un classico appuntamento autunnale per la promozione delle risorse turistico–religiose dei territori. “In un panorama certamente difficile come quello che vive oggi il turismo in Italia”, dichiara l’assessore Provinciale al Turismo e Marketing Territoriale Maria Rosaria Manieri “i dati recenti evidenziano un’assoluta controtendenza: la motivazione religiosa ha determinato infatti negli ultimi anni un costante incremento dei flussi turistici in Italia. Si tratta di un trend in continua ascesa, che in pochi anni ha visto moltiplicarsi in maniera esponenziale il numero dei viaggiatori che si muovono per motivi esclusivamente o prevalentemente religiosi. Basti pensare che il 10% dei turisti giunge in Puglia con una motivazione di carattere religioso, ancora sostanzialmente rivolta proprio a San Giovanni Rotondo, località al secondo posto in Italia, dopo Roma, tra le maggiori destinazioni religiose”. Ad “Aurea” l’assessorato al Turismo della Provincia di Lecce ha allestito un proprio spazio espositivo, nel quale saranno poste in vetrina le principali mete santuariali del Salento: le chiese, i conventi e i musei diocesani; i riti e le tradizioni religiose che da secoli si tramandano sul nostro territorio per l’intero arco dell’anno: dalle propiziatorie “fòcare” invernali al rito antichissimo delle “Tavole di San Giuseppe”, che coinvolgono una importante area a ridosso del Capo d’Otranto; dai Canti di Passione della Grecìa ai riti pasquali gallipolini del Nazareno; dalle festività Mariane, sparse per l’intero Salento, alle numerose feste patronali estive; dalla tradizionale Fiera leccese di Santa Lucia al presepe vivente di Tricase. All’interno dello stand della Provincia, ideato e allestito dal Front Office Turistico “Salento Griko”, sarà possibile rivivere i riti della Settimana Santa, con immagini, filmati suggestivi e persino gli abiti originali indossati in quelle occasioni dalle Confraternite del SS. Crocifisso e della SS. Trinità di Gallipoli; ammirare un rosone di luminarie fornito dalla ditta De Cagna; degustare i dolci di pasta di mandorla preparati nelle tradizionali forme religiose del pesce e dell’agnello e i liquori distillati nel Monastero della Consolazione a Martano. Anche in questa edizione, infine, si registra la collaborazione di varie Diocesi e santuari salentini (da Sanarica a Parabita, da Santa Maria di Léuca a Supersano, da Copertino a Gallipoli, a Palmariggi), oltre a numerosi Comuni (Novoli, Supersano, Muro Leccese, Castrignano del Capo, Lecce, Nardò, l’Unione dei Comuni della Grecìa Salentina), alla Pro Loco di Novoli ed alle Associazioni “Casello 13” di Copertino e “Gallipoli Nostra”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!