Scuole e autobus ko

Azioni vandaliche contro istituti e autobus di linea

I vandali hanno preso di mira nella scorsa notte due istituti leccesi a dieci autobus della Stp destinati alle tratte di Arnesano, Leverano e Lecce. Le indagini sono in corso

Le scuole prese di mira dai vandali. Due fatti sono accaduti durante la notte ai danni di altrettante scuole leccesi: l’istituto tecnico industriale “Fermi” di via Merine e il “Deledda” di piazza Palio; un altro presso il deposito della Stp di Veglie, dove i vandali hanno completamente distrutto dieci autobus che fanno linea verso Arnesano, Leverano e Lecce. Nel primo caso sono stati messi a soqquadro aule e corridoi. Ignoti hanno scaraventato banchi, sedie e suppellettili dappertutto ed hanno svuotato gli estintori, rendendo una parte della scuola impraticabile. Atti vandalici anche all’Istituto per le attività sociali “Deledda”, in piazza Palio. In questa circostanza i vandali hanno preso di mira le finestre contro le quali hanno lanciato dei sassi. Più grave è l’episodio dell’altra notte a Veglie, presso il deposito della Società di trasporti pubblici, che in questi giorni si trova a dover fronteggiare il malcontento di lavoratori e studenti nei confronti del nuovo piano di trasporti. Ignoti hanno ridotto in frantumi finestrini, spaccato gli specchietti retrovisori, distrutto sedili di dieci autobus. I danni ammonterebbero a diverse migliaia di euro. Le indagini sono condotte dai carabinieri della stazione di Veglie.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!