Nuova gara per Italgest Salento d’amare

Lisicic tiferà dagli spalti

Un altro importante appuntamento attende la Italgest Salento d’amare. I Campioni d’Italia disputeranno per la prima volta la Supercoppa Italiana, manifestazione giunta alla terza edizione

Venerdì alle ore 20:00 al Palasport Provinciale di via Merine a Lecce si svolgerà la gara per la Supercoppa Italiana. La conquista del trofeo si chiama Bologna UTD, che nel mercato estivo ha operato molto bene acquistando giocatori di alto profilo a livello internazionale, primo fra tutti il terzino Lazo Majnov. I salentini arrivano all’incontro dopo l’esordio in Champions League contro il Bregenz e con il dubbio legato alla presenza del pivot italo – argentino Alejandro Buffa e con le defezioni di capitan Tarafino e di Blazo Lisicic. Il terzino montenegrino della Italgest lunedì ha subito un intervento per ricomporre le fratture riportate in Austria dopo un cattivo fallo di gioco. Lisicic si trova ancora nella clinica Feldkirch, forse domani tornerà nel Salento dai suoi compagni di squadra. “Ho trascorso alcuni giorni difficili in clinica. Sono veramente felice di ritrovare i miei compagni. Purtroppo non potrò giocare con loro, ma non vedo l’ora di fare il tifo per conquistare questo importante trofeo”, afferma Lisicic. In casa UTD, tutti a disposizione di Beppe Tedesco, che per la prima volta prenderà parte ad una competizione con i favori del pronostico. I precedenti tra le due formazioni sorridono alla Italgest Salento d’amare: i felsinei si sono imposti solo una volta nella prima fase dello scorso campionato, mentre i rosso-azzurri salentini hanno vinto in quattro occasioni, tre delle quali nella finale scudetto.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!