Sconti sull’Ici a Palazzo Carafa

Continuano le indagini

Si allarga l’inchiesta sugli sconti Ici concessi da un ragioniere di Palazzo Carafa in privilegio ad assessori e vari uomini tra i potenti della città. Ad essere indagati ora sono alcuni imprenditori edili

Riduzione dell’imposta comunale sugli immobili. Ma in favore di chi? È su questo che Fiamme Gialle e Procura stanno lavorando. Si cerca di capire quali persone siano realmente coinvolte in questo “privilegio” tramite l’analisi dei documenti sul pagamento della Tarsu, acquisti dopo poche ore aver scoperto la truffa. Nel mirino degli investigatori, guidati dal procuratore Imerio Tramis, ci sono ora le imprese industriali che secondo le prime ricerche non avrebbero pagato l’imposta o comunque avrebbero ricevuto forti agevolazioni con sconti anche del 50 per cento sull’Ici. In particolare le ultime indagini riguardano le società edili facenti capo alle famiglie Palumbo, Guagnano e Montinari. Questo “favore” avrebbe sottratto alle casse comunali decine di migliaia di euro. Si attendono nuovi sviluppi delle indagini.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!