Anteprima della “Notte della fòcara” di Novoli

Nuova foto-cartolina della “Fòcara 2008”

L'assessorato alla Cultura del comune di Novoli ha realizzato una foto-cartolina per promuovere i festeggiamenti del 2008 in onore di S. Antonio Abate. La cartolina è stata composta da Antonio Curto. La foto è di Tonio Serio

L'obiettivo è quello di promuovere l'evento dell'inverno salentino in un periodo, quello estivo, in cui il Salento è invaso da turisti provenienti da ogni parte del mondo. “La notte della fòcara” di Novoli, infatti, è ormai riconosciuta come l'evento dell’inverno salentino. Non c’era quindi occasione migliore per far conoscere ai tanti turisti presenti sul nostro territorio lo straordinario evento del falò più alto del mondo che ogni anno viene acceso la note del 16 gennaio in onore di S. Antonio Abate. Il falò ha proporzioni gigantesche: 25 metri di altezza con una base di 20 di diametro e per la sua realizzazione vengono impiegati circa 60mila fasci di tralci di vite. Gli studiosi locali fino ad oggi non sono riusciti a trovare in nessuna parte del mondo un falò di tali dimensioni. La “Fòcara” è simbolo del parco del Negroamaro, di cui fanno parte 26 comuni del Nord Salento, di cui sei della provincia di Brindisi. Da tempo, inoltre, l'amministrazione di Novoli si è mossa affinché il Ministero dei Beni Culturali riconosca il tradizionale falò come patrimonio culturale nazionale.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!