Quinta edizione del “Ruffano Trend & Blues”

Prima serata del festival in piazza Libertà

Parte questa sera la rassegna blues della città di Ruffano. Anche quest’anno grandi nomi internazionali. L’apertura è affidata a Dilu Miller & her Cisco Blues Band

Comincia oggi la manifestazione blues di Ruffano. A dare l'inizio è Dilu Miller, nuova stella del blues moderno e della contaminazione etnica. Arriva da Runaway Bay, ma da qualche anno si è stabilita in Piemonte, senza mai restarci troppo, in verità. Ci è arrivata dopo anni di lavoro all’Ambasciata americana di Kingstone, che le hanno permesso poi lunghe tournèe negli Stati Uniti e in Gran Bretagna. In questi ultimi otto anni ha partecipato a decine di spettacoli e inanellato concerti nei contesti più disparati: si è esibita a supporto di Mariah Carey e Jestofunk, ha partecipato a Free American Voices, ha cantato con Arthur Miles, Ginger Brew, and the All Star Gospel Insomnia e Mad Professor, fino alla responsabilità della colonna sonora dello show teatrale di Enrico Montesano. Prima dell’esibizione di Dilu Miller saliranno sul palco The Mid night Orchestra e i Retravantgarde, giovani musicisti salentini che non mancheranno di allietare con le loro ballate tra il blues e il jazz la prima serata del festival. Presenterà le serate della manifestazione Ivan Raganato. Eccezionalmente sarà consegnato il Premio Trend Città di Ruffano alla ballerina di Pizzica Serena D'Amato che non potrà essere presente alla serata conclusiva della kermesse, durante la quale saranno ufficialmente consegnati i premi. Ricordiamo che l’ingresso ai concerti è libero. L’inizio è previsto per le ore 21,00 in piazza Libertà. Le prossime date del festival saranno: 27 luglio Ronnie Jones & The Nite Life; 28 luglio Andrea Braido; 29 luglio Andrea Mingardi e la Rosso Blues Brothers Band.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!