Sportello dei Diritti: “Treni più sicuri”

Al fianco dei cittadini derubati sui treni

Più vigilanza all’interno dei treni e diritto al pieno risarcimento del danno da furto. E’ la richiesta dello Sportello della Provincia di Lecce che tutela i cittadini

Sono ormai numerosissime le segnalazioni pervenute presso lo “Sportello dei Diritti” della Provincia di Lecce da parte di cittadini derubati a bordo di treni a lunga percorrenza ed in particolare nelle tratte notturne. Al di là dei problemi di tipo risarcitorio, i cittadini hanno evidenziato problemi legati alla stessa incolumità delle persone data la penuria o l’assenza di vigilanti all’interno dei vagoni. Per quanto riguarda il risarcimento del danno, Trenitalia dovrebbe provvedere a garantirlo attraverso una polizza che dovrebbe coprire anche i furti dei bagagli, anche se per avere un pronto risarcimento bisogna immediatamente denunciare il fatto all’Autorità e seguire la procedura indicata anche nel sito di Trenitalia: www.trenitalia.com alle pagine relative alle “Condizioni di Trasporto”. Quanto al problema più allarmante e che riguarda questioni di pubblica sicurezza, lo Sportello dei Diritti auspica “un intervento di Trenitalia se non addirittura una norma regolamentare del Ministero dei Trasporti che obblighi le Ferrovie dello Stato a disporre questa misura necessaria ai fini della sicurezza, quantomeno all’interno dei treni a lunga percorrenza”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!