Logo: il nuovo rock nell’antica corte

Presentazione dei nuovi brani per la band salentina

I Logo, gruppo rock salentino già apprezzato in Italia, propone i nuovi brani in attesa di completare il lavoro discografico

Sarà l’intrigante location di un’antica masseria salentina a fare da sfondo alla presentazione dei nuovi brani dei Logo che martedì 31 luglio alle 22 presenteranno per la prima volta il loro progetto nel Salento presso la Corte dei Miracoli a Palmariggi, sulla strada statale che porta a Cannole. La band salentina, ha già ottenuto il consenso della critica italiana: hanno suonato due volte da Red Ronnie, che li ha inseriti anche nell'evento ” I miti della Musica” e nella sua rivista in dvd, Roxy Bar, distribuita in tutta Italia. Con circa 25.000 ascolti in pochi mesi, i Logo, che parteciperanno alle prossime edizioni del MEI e del Motor Show di Bologna, sono diventati una delle realtà indipendenti più cliccate in assoluto su myspace. Hanno diviso il palco con la Steve Rogers Band, i Meganoidi, i Malfunk e Casino Royale; hanno vinto l’Universound Festival di Cosenza ed è tra le sei band selezionate per il Jack Daniel’s Tour dove si contenderanno la prestigiosa serata finale al Rolling Stone di Milano per vincere un tour negli Stati Uniti. I Logo sono Stefano Scuro, Salvatore Cafiero, Andrea Caputo e Davide Mercaldi. Con il loro progetto nuovo di zecca, interamente inedito, hanno letteralmente conquistato Red Ronnie, molti critici della stampa specializzata ed un buon numero di “addetti ai lavori”, che si stanno interessando alla loro produzione. Ma perché hanno deciso di chiamarsi proprio Logo? “Logo come simbolo di quello che vogliamo esprimere: il “logo” è rappresentato dalla musica stessa e dal messaggio della band.”, spiega Stefano, che sottolinea: “Dal punto di vista artistico e musicale, i brani sono chiaramente di estrazione rock, ma con influenze di vario tipo: dalle sonorità alternative, al british, dalle melodie all’italiana a sonorità indie-pop rock. Una miscela di soluzioni, insomma, derivanti dalle nostre diverse provenienze artistiche”. Il primo demo cd è stato presentato in anteprima al MEI, il Meeting delle Etichette Indipendenti di Faenza lo scorso anno, dove i Logo hanno diviso il palco con Almamegretta, 24 Grana, Andrea Mingardi e tanti altri. Sono stati anche ospiti di Red Ronnie al mitico Roxy Bar di Bologna, suonando di spalla alla Steve Rogers Band di Maurizio Somieri. Il progetto presenta un’anteprima live al MEI di Faenza e al Roxy Bar di Red Ronnie a Bologna. Il gruppo è ora in attesa di completare la produzione di brani per un primo lavoro discografico vero e proprio. Suoneranno al Salento Sound Good Festival a Carpignano sul palco di Neffa e all’Indipendent Festival di Gallipoli, insieme a Verdena e Tre Allegri Ragazzi Morti. La serata del 31 si chiuderà con un dj set rock e con proiezioni video a cura di Wasabi. Ingresso gratuito. Infoline: 333.6487551

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!