Che fine ha fatto l’estate casaranese

Ancora a di ufficiale per i due cartelloni di eventi

Nessuna presentazione, nessun manifesto, nessuna traccia di brochure in giro. Nonostante questo, “Estate al Borgo” è già partita ed è giunta al quarto evento del suo programma. Ma nessuno se n’è accorto. E di “Oltremare/Entroterra” che cosa si sa?

Le manifestazioni culturali e gli spettacoli di intrattenimento dell’estate 2007? Un vero mistero. La stagione è già iniziata ma si attendono con curiosità le due manifestazioni – “Estate al Borgo” e “Oltremare/Entroterra” – proposte ogni anno dall’amministrazione comunale. Si sa pure che sono in allestimento i due cartelloni, particolarmente ricco il primo rispetto al secondo. Finora, però, non c’è ancora a di ufficiale: niente presentazione, nessun manifesto, non c’è traccia di brochure in giro. Nonostante questo, “Estate al Borgo” è già partita ed è giunta al quarto evento del suo programma. I primi tre spettacoli sono stati reclamizzati con i messaggini, con il passa-parola, con un’auto itinerante in città munita di altoparlante, come nelle campagne elettorali. Difficile con questi mezzi attrarre i turisti dalla costa, che è il principale obiettivo delle manifestazioni. Non saranno certo contenti i commercianti e i gestori dei locali pubblici che dovrebbero avere beneficio dall’organizzazioni di simili spettacoli. Il programma definitivo di “Estate al Borgo”, tuttavia, è stato già dato alle stampe e dovrebbe essere pronto per il fine settimana, forse venerdì in occasione del quarto appuntamento. “Sto organizzando la manifestazione facendo praticamente tutto da solo – si giustifica Gabriele Caputo, assessore alla Promozione del Territorio che cura “Estate al Borgo” – non è facile in queste condizioni risolvere innumerevoli problemi di natura logistica, economica e di date. Tra l’altro, abbiamo dovuto conciliare il nostro programma con quello più importante dell’estate casaranese”. Il vice sindaco si riferisce a “Oltremare/Entroterra” la manifestazione allestita dall’assessore alla Cultura, Claudio Pedone, che continua a rimandare la presentazione ufficiale. “Dovremmo farcela per la metà della prossima settimana”, ha affermato l’assessore diessino. Pedone, soprattutto, continua ad avvolgere nel mistero l’appuntamento del 2007 di E/O. Si sa soltanto che sarà “qualcosa di diverso rispetto agli altri anni”. L’altro elemento noto è che il cartellone di “Estate al Borgo” sarà come al solito molto intenso e che coprirà gran parte di luglio ed agosto e, quindi, non si riesce a capire quando e come si svolgeranno gli eventi di “Oltremare/Entroterra”. Forse un po’ di trasparenza in più sarebbe opportuna su E/O, un evento che in termini economici ha creato non pochi problemi in passato.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!