“Questa è la mia giunta”

Domani alle 12 il verdetto dei partiti

E’ l’aut-aut di Paolo Perrone, sindaco di Lecce, alle prese con la composizione della giunta comunale. Sarà composta da 13 assessori, fa sapere; la presidenza del consiglio andrà a Forza Italia. Ai partiti 48 ore per approvare o meno

Una giunta a 13, anche se aveva più volte ripetuto di voler restringere il numero delle poltrone di Palazzo Carafa. Paolo Perrone, neo eletto sindaco di Lecce, si trova a fare i conti con numeri, posti, richieste dei partiti. Ma ieri mattina, alle ore 12 in punto, ha comunicato ufficialmente la propria idea di giunta. Lasciando ai partiti 48 ore, cioè fino alle 12 di sabato, per dare la propria approvazione. Se questa non dovesse arrivare, “farò da solo”, ha detto. Cioè penserà ad una compagine di tecnici esterni. Dunque 13 scranni di giunta e la presidenza del consiglio a Forza Italia. E poi, nello specifico, cinque assessorati ad Alleanza nazionale, tre a Forza Italia, due alla lista “La Città”, uno alla lista “Città del mondo”, uno all’Udc e, nel rispetto di un accordo pre-elettorale, uno anche alla Democrazia Cristiana. Prendere o lasciare. Ma niente dimissioni in vista, questo è sembrato di capire, nel caso in cui i partiti dovessero respingere la proposta. Solo una giunta di tecnici, in quell’eventualità, e poche postazioni politiche.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!