Un albo per gli archeologi

Il provvedimento della Provincia di Lecce

Un elenco di professionisti in archeologia. Palazzo dei Celestini punta alla definizione di figure di fiducia cui affidare incarichi di tutela del patrimonio culturale. Gli interessati possono inviare la documentazione richiesta entro il 10 settembre

Un elenco degli archeologi di fiducia. La Provincia di Lecce ha adottato uno specifico provvedimento di istituzione di un albo di professionisti in archeologia cui affidare incarichi secondo le prescrizioni normative nazionali relative alla tutela del patrimonio archeologico del proprio territorio. A questo elenco potranno essere iscritte le figure professionali munite di diploma di laurea, specializzazione o dottorato di ricerca in Archeologia. Gli interessati dovranno inviare il proprio curriculum formativo e professionale corredato da: dati anagrafici, titolo di studio, titoli di formazione post laurea, codice fiscale, l’inesistenza di misure di prevenzione o di provvedimenti che comportino divieti o sospensioni dall’attività professionale, l’inesistenza di cause di esclusione previste dall’art. 52 del D.P.R. 554/99, la disponibilità a costituirsi in società o raggruppamento temporaneo di professionisti ai fini dell’espletamento dell’eventuale incarico loro conferito. Il curriculum, prodotto in carta semplice, debitamente sottoscritto, dovrà contenere l’indicazione dell’attività svolta, nonché tutti gli incarichi ricevuti che intenderà rendere noti, allegando possibilmente, la relativa documentazione dell’affidamento. I plichi contenenti la documentazione descritta dovranno essere inviati a “Provincia di Lecce, via Umberto I, 13, 73100 Lecce”. Ogni plico dovrà riportare l’indicazione del mittente, nonché la dicitura “Richiesta d’inserimento nell’elenco di fiducia per l’affidamento d’incarichi d’importo inferiore a 100.000,00 euro”. L’apertura dei plichi pervenuti entro e non oltre le ore 12 del 10 settembre 2007 avverrà in seduta pubblica il 14 settembre 2007 alle ore 9 e della stessa verrà redatto apposito verbale nel quale sarà attestata la regolarità della documentazione. Ulteriori informazioni potranno essere attinte direttamente presso la Provincia di Lecce – Urp, via Umberto I, 13.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!