A Taviano arriva Pinto

Acquisti in casa tavianese

Il nome per esteso è Paulo Anchieta Veloso. Ma chiamatelo Pinto. Ieri la firma ufficiale per il tesseramento in giallorosso nella formazione dello Stilcasa Volley Taviano

Si chiama Paulo Anchieta Veloso, ma per la maglia sarà semplicemente Pinto. E’ il nuovo arrivo in casa Stilcasa Volley Taviano, il cui tesseramento con il sodalizio giallorosso è stato perfezionato nella mattinata di ieri. Il brasiliano Paulo Pinto è un martello-ricettore di 31 anni (è nato il 13 novembre 1976 a Lauras en Minas Gerais), alto 198 centimetri e di solito gioca col numero sette sulle spalle. In carriera ha quasi sempre disputato i tornei d'elite nel paese natìo, cominciando nella stagione 1997/1998 con la Try on Minas. Nell'annata successiva ha militato nell'Unincor Ouro Vida, per poi vestire la prestigiosa casacca del Banespa (1999/2000). Dal 2000 al 2002 per due stagioni ha giocato con il Grupo Náutico; poi è stato punta di forza del Bento Gonçalves (2002/2003), del Bento Unión Pack (2003/2004) e della Telig Celular Minas (2004/2005 e 2005/2006). Nella passata stagione ha giocato in Spagna, militando nella Unicaja Arukasur Almería. Con la formazione iberica ha vinto la 32sima edizione della Coppa del Re (stagione 2006/2007). Nella Superliga spagnola l'Almerìa si è piazzata invece al secondo posto, per aver perso la finale play-off al meglio dei due incontri contro la Drac Palma CV Pórtol dell'ex tavianese Guillermo Falasca.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!