Parte l’estate casaranese

Programmazione separata tra assessorati

I cartelloni non sono ancora definitivi ma l’estate di Casarano può partire. Le rassegne in programma sono due: “Oltremare/Entroterra” ed “Estate al Borgo”. Il primo appuntamento mercoledì con Nellie Travis

Per l’ufficialità mancano solo alcuni piccoli dettagli, ma intanto gli eventi dell’estate casaranese possono partire. Come gli anni scorsi, Palazzo dei Domenicani si presenta al via della stagione senza un cartellone definitivo, causa della solita approssimazione e della singolare e stravagante programmazione separata tra assessorato alla Cultura e assessorato alla Promozione del Territorio. Saranno due i contenitori culturali, “Oltremare/Entroterra” ed “Estate al Borgo”, per un totale di circa 40 eventi. Il cartellone di O/E si svolgerà tra la fine di luglio e agosto; “Estate al Borgo”, invece, partirà mercoledì prossimo e terminerà in settembre. Lo scenario del primo evento del “Borgo”, in programma mercoledì sera, sarà piazza Diaz dove si esibirà Nellie “Tiger” Travis e la sua band. La Travis, detta “Tiger” per la sua voce portentosa ma nello stesso tempo calda e sensuale, è una cantante americana originaria del Mississippi, terra che è stata la culla di molti interpreti del Blues. Ed è proprio questo il genere musicale che predilige Nellie Travis, universalmente riconosciuta come una delle più importanti voci femminili del Blues di Chicago, anche se nei suoi spettacoli ricopre una grande varietà di generi musicali (oltre al Blues anche R&B, Jazz, Gospel). La cantante americana sarà accompagnata da Luca Giordano (chitarra), Frank “Hammond” Angelozzi (tastiere), Walter Cerasani (basso) e Fabio Colella (batteria). Come detto, il cartellone di “Estate al Borgo” non è ancora definito, ma insieme agli spettacoli culturali ci potrebbe essere anche una vetrina di prodotti tipici e di piccoli lavori dell’artigianato locale che sarà allestita probabilmente in piazza Diaz. Nella recente riunione con i rappresentanti dei commercianti era stata lanciata la proposta di una vetrina itinerante, che non rimanga fissa nel centro storico, ma che accompagni gli spettacoli.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!