Caso Visco. “Inammissibile indulgenza del governo”

L’intervento di Poli Bortone

Il coordinatore di An in Puglia Poli Bortone invita i consigli comunali a stigmatizzare il comportamento di Visco e Governo sulla vicenda Gdf-Unipol

“Quello delle ultime ore sulla vicenda Visco è un silenzio strano, perché si tratta di un fatto di gravità inaudita, che però sembra essere sottovalutato”. Il coordinatore di Alleanza Nazionale in Puglia Adriana Poli Bortone torna sulla vicenda sollevata dal quotidiano Il Giornale e relative alle presunte pressioni esercitate dal vice ministro all’Economia Vincenzo Visco sul comandante generale della Guardia di Finanza Roberto Speciale per il trasferimento dei vertici lombardi delle Fiamme Gialle impegnati nell’inchiesta Unipol. “Sarebbe bene – è l’invito di Adriana Poli Bortone – che in tutti quanti i Consigli comunali si presentino ordini del giorno per stigmatizzare il comportamento arrogante di Visco, ma anche dell’intero Governo che non può ignorare la gravità di un fatto dal quale emergono chiaramente pressioni inammissibili nei riguardi dell’alto ufficiale della Guardia di Finanza. Sono intollerabili ombre sull’immagine del Corpo, da sempre limpida e degna del massimo rispetto. Non vorremmo che l’indulgenza del Governo – conclude – sia un aspetto di quel modus operandi complessivo del Governo stesso, teso a minare l’autonomia e l’indipendenza della Guardia di Finanza”.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!