“Il Comune continua a sperperare”

L’intervento di Francesca Fersino

Esprime un giudizio nettamente negativo sul bilancio recentemente approvato in consiglio comunale, Francesca Fersino, coordinatrice di Forza Italia a Casarano. Che, assieme agli esponenti del suo partito, hanno spiegato in conferenza stampa le ragioni del voto negativo

“Noi pensiamo che questo bilancio è uno strumento per continuare a fare sperperi e per proseguire la cattiva politica fatta finora dall’amministrazione Venuti”. E’ senza dubbio negativo il giudizio complessivo di Forza Italia sulla manovra finanziaria 2007, approvata di recente dal consiglio comunale di Casarano con i voti della maggioranza di centro-sinistra. La coordinatrice cittadina, Francesca Fersino, e il gruppo consiliare del maggior partito di opposizione, costituito da Giampiero Marrella, Luigi Bartolomeo e Antonio Gatto, hanno spiegato l’altra sera, durante una conferenza stampa, le ragioni del loro voto negativo. L’analisi di Forza Italia parte dallo sbilancio negativo di 1.487.500 euro, indicato dal prospetto di equilibrio e sottolineato dalla relazione dei Revisori dei conti. “Siamo di fronte ad un bilancio di previsione dal respiro molto corto – attacca la Fersino – in virtù di questo squilibrio, i revisori hanno sollecitato l’amministrazione e i dirigenti a monitorare attentamente gli incassi. Cosa vuol dire? Significa che il Comune non può spendere se non ha la certezza di aver incassato. Significa anche che i circa un milione 500mila euro è una cifra aleatoria che non si basa su fatti concreti. Da questo punto di vista si può dire che il bilancio ha un assetto di carattere provvisorio. E’ probabile – prevede la Fersino – che a fine anno ci troveremo con un vero e proprio deficit”. E per dimostrare la precarietà della manovra, l’esponente dell’opposizione cita un precedente relativo agli incassi degli accertamenti Ici sulle aree fabbricabili. “Nel bilancio 2006 – ricorda la coordinatrice di Fi – era stato previsto un introito di due milioni di euro. A conti fatti, tra contestazioni ed errori del concessionario, il Comune ha incassato solo 28mila euro. C’è quindi questo precedente importante che ci fa presumere che anche questa posta (lo sbilancio negativo di 1.487.500 euro, ndr) sia stata inserita solo per quadre il bilancio”. Gli esponenti di Forza Italia, inoltre, hanno osservato che “è rimasta invariata la tariffa sulla Tarsu, ma è aumentato il canone complessivo, dovuto all’aumento del costo di smaltimento dei rifiuti. Ci chiediamo – domanda l’opposizione – a cosa sta servendo la raccolta differenziata considerato che doveva servire proprio ad abbattere i costi dello smaltimento in discarica dei rifiuti”. L’ultima osservazione riguarda la razionalizzazione delle spese e la stoccata finale è di quelle che lasciano il segno. “Per le spese si è guardato in tutte le direzioni – ha concluso la Fersino – e non capiamo perché si sono trascurati i costi della politica, in particolare le competenze degli amministratori comunali”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!