Italgest Salento d'Amare si aggiudica gara 2

Vittoria netta della squadra di pallamano di Casarano

Martedì 15 maggio è prevista la terza gara della finale scudetto. Al palazzetto “San Giuseppe” di Lecce c'è un appuntamento con la storia. E intanto, sul campo di calcio, la Virtus Casarano si è aggiudicata la finale play off

Un risultato il Casarano dello sport l'ha già portato a casa: la finale play off per il miglior piazzamento ottenuto al temrine della regular season. sopo un match sofferto contro il Sogliano. I giallorossi della pallamano, invece, vincono col Bologna e aspettano la finale di martedì Campionato nazionale Handball – Serie A Elite FINALE PLAY-OFF Gara 2 – Palasavena – San Lazzaro BOLOGNA UNITED HANDBALL – ITALGEST SALENTO D'AMARE 27-29 Tabellino: Italgest Salento d'Amare: Fovio, Scarpa, Buffa, Kovacevic, Lovecchio, Arcuri, Torbica, Popovic, Lisicic, Radcenko, De Rinaldis, Radovcic, Tarafino, De Nuzzo, All. Barrios Bologna United Handball: Di Leo, Slyusaryev, Maione, Miglietta, Pardales E., Lumello, Brasini, Pettinari, Cacciatore, Raupenas, Valentini, Mujanovic, Zaniboni, Stefan, Montalto, All. Tedesco Arbitri: Mondin-Copranise La Italgest Salento d’amare si aggiudica in trasferta la seconda gara della finalissima play-off contro il Bologna. Gli uomini di Barrios, davanti ai duecento sostenitori giunti al Palasavena dal Salento, superano il Bologna United con il risultato di 29 a 27 al termine di una gara ben giocata da entrambe le formazioni. Un successo importantissimo, quello dei salentini, che martedì sera, vincendo la terza gara al “San Giuseppe” a Lecce, hanno l’’opportunità di entrare nella storia della pallamano. Ad aprire le marcature sono i padroni di casa con Raupenas. Poco dopo i felsinei si portano sul 4 a 2. La Italgest reagisce e si riporta subito in parità. Il Bologna, però, riesce ad allungare sul 6-4 e a condurre la partita con un vantaggio costante di due reti. Radcenko e compagni non intendono perdere l’occasione e spingono sull’accelleratore. A due minuti dalla fine del primo tempo, grazie anche a due penalty assegnati ai salentini e trasformati da Radcenko, si portano a meno 1. La prima frazione di gioco finisce 17 a 16 per i padroni di casa. L’avvio della ripresa vede il Bologna in vantaggio, ma al quindicesimo la svolta: gli ospiti sfoderano tutta la loro grinta e determinazione e pareggiano grazie ai gol di Torbica e Lisicic (22-22). Poco dopo, a 8 minuti dalla fine, Kovacevic, Buffa e ancora Radcenko firmano il sorpasso (28-24) . La Italgest riesce, poi, a mantenere il vantaggio fino al termine.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!