Neonata morta. Oggi l’autopsia

Procede l’inchiesta aperta dopo l’esposto dei genitori

L’esame sul corpo della piccola che si è spenta appena due ore dopo essere venuta al mondo sarà effettuato stamattina. Questo permetterà di verificare le accuse rivolte dai genitori

Sarà eseguita oggi l’autopsia sul corpicino della bimba che si è spenta appena due ore dopo essere venuta al mondo, nell’ospedale “Panico” di Tricase, da Vito Daniele De Carlo, di San Pietro in Lama, Ed Emanuela Crudo, di Casarano, entrambi 23enni. Secondo le accuse del padre della piccola, la giovane mamma sarebbe rimasta senza assistenza al momento della comparsa delle prime contrazioni ed, inoltre, una volta messa al mondo la bimba, non avrebbe avuto l’aiuto del pediatra, pur chiamato diverse volte dal medico. Si tratta, per ora, solo dei fatti esposti dalla denuncia di De Carlo e, dunque, sono tutti da verificare. Come da prassi, saranno acquisite tutte le cartelle cliniche che la direzione dell’ospedale cita per dimostrare una verità diversa da quella raccontata dal padre. Cosa sia effettivamente accaduto, lo stabiliranno le indagini e il processo. E certamente gli esami sul corpo della piccola, che determinerà se questa sia venuta al mondo viva o già priva di sensi.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!